Aperitivo a Grado
facebook

vonn.jpgÈ Lindsey Vonn la regina della tappa di Tarvisio della Coppa del Mondo femminile di sci alpino. Dopo i due secondi posti, ottenuti venerdì in Supercombinata e ieri Discesa, oggi la ventiquattrenne statunitense ha vinto con grande autorità il Supergigante.La campionessa mondiale della specialità si è imposta con 51 centesimi di vantaggio sulla svizzera Fabienne Suter e 67 centesimi sulla slovena Tina Maze. Quarta e fuori dal podio per un solo centesimo, l’austriaca Kathrin Zettel, mentre l’azzurra Nadia Fanchini, quinta, mantiene il pettorale rosso di leader della graduatoria di specialità con soli 4 punti di vantaggio sulla Suter.

La svedese Anja Paerson, che all’ultimo intermedio aveva un vantaggio superiore agli 8 decimi sulla Vonn, è uscita nel tratto finale della Di Prampero per aver mal interpretato l’ingresso di una porta.

Con questa vittoria, la diciannovesima in Coppa del Mondo, Lindsey Vonn diventa l’americana più vincente di sempre, superando Tamara McKinney, che si impose in 18 occasioni fra il 1981 e il 1988. Nella graduatoria assoluta, la Vonn prende il largo con 1374 punti. Maria Riesch, oggi solo diciassettesima, è ora lontana 299 punti, la Paerson insegue a -414.

I COMMENTI – «E’ meraviglioso – ha detto ieri Lindsey Vonn, la vincitrice del superG, seconda in Discesa e Supercombinata – essere la sciatrice americana più vincente di sempre, la McKinney è una leggenda dello sci. Adesso ho una carriera davanti per inseguire il record di Bode Miller, ovvero 31 successi, almeno per il momento. Questo di Tarvisio è stato un week-end super, con una vittoria, due secondi posti e tanti punti importanti per la classifica generale: Anja (Paerson ndr) è uscita, non era il tipo di gara per la Riesch e quindi anche oggi ho guadagnato. La pista mi è piaciuta molto, era ben preparata: dopo 260 punti in tre giorni posso dire che Tarvisio mi piace molto (sorride, ndr)». Seconda al traguardo, Fabienne Suter ha commentato così la sua prestazione: “Ho fatto diversi, piccoli errori. Ma per fortuna non ho perso la linea giusta. Per la Coppa di specialità credo che io e Nadia Fanchini possiamo farcela, ma la Vonn è molto più brava, e lo si è visto proprio oggi, dal distacco che ci ha dato in questo tracciato. Adesso non devo pensare però alla Coppa, i conti li facciamo al traguardo di Are”. Soddisfatta, infine Tina Maze del suo terzo posto: «Non mi sentivo molto bene, ma ho voluto gareggiare comunque, una decisione che si è rivelata azzeccata. Questo terzo posto è molto importante, anche perché ottenuto in una pista che mi piace molto. Ho sbagliato un po’ troppo all’inizio, poi ho recuperato bene».

TARVISIO PROMOSSA GUARDA AL MONDIALE – Per Tarvisio è stata una grande festa, un’importante occasione di ritorno di immagine e una tre giorni di sci alpino ad altissimo livello, che ha portato sul podio le principali atlete del circo bianco, a testimonianza del valore della pista Di Prampero. 12Mila gli spettatori lungo la pista e sulle tribune, successo per il merchandising e gran passerella televisiva per Tarvisio e tutta la Val Canale. “Siamo soddisfatti – ha detto il presidente del comitato organizzatore, Luca Ciriani – perché l’impegno e l’entusiasmo profuso da tutto lo staff per questo evento rappresentano il punto di partenza per confermare la tappa di Coppa del Mondo tra due anni, nel 2011. E’ stato un perfetto lavoro di squadra, grazie a tutti a cominciare dai volontari che sono stati encomiabili”.

Ieri a Tarvisio, Ciriani – nel ruolo di vice presidente della Regione FVG – il sindaco di Tarvisio, Renato Carlantoni, il governatore della Carinzia, Gerhard Doerfler, e i sindaci di Bad Kleinkircheim, Mathias Krenn, e di Kranjska Gora, Jure Zerjan, si sono incontrati per dare ulteriore concretezza alla candidatura di Tarvisio quale sede dei Mondiali di sci alpino 2017 o 2019: “Una candidatura – ha detto Ciriani – che andrà valutata e portata avanti nei giusti tempi e modi in collaborazione con gli amici sloveni e carinziani.”

FIS SODDISFATTA – Della chance mondiale di Tarvisio ai Mondiali ha parlato ieri anche Atle Skaardal, direttore della Coppa del Mondo femminile, soddisfatto del lavoro svolto dal Friuli Venezia Giulia per la tre giorni di Coppa del Mondo appena conclusa: “Complimenti a Tarvisio per lo spettacolo complessivo offerto nell’intero week end, favorito da condizioni meteorologiche ottimali. L’esperienza costruita passo dopo passo dovrà essere in grado di fare crescere l’organizzazione e, se l’obiettivo è quello di ospitare un Mondiale di sci alpino, contribuirà ad ottimizzare le infrastrutture necessarie per un evento di tale portata”.

vonn.jpg

vonn2.jpg

440