Aperitivo a Grado

Weekend bollente. Previsioni meteo 3-4 Agosto 2013

facebook

L’anticiclone africano e’ in rimonta sul Mediterraneo e in questo primo weekend di agosto portera’ aria bollente su tutta l’Italia. Giornate bollenti domenica, contrassegnata dal bollino rosso per sette citta’ sul sito del ministero della Salute, e lunedi’, con temperature sopra la media stagionale. Particolarmente torride saranno Bologna, Bolzano, Brescia e Firenze, ma anche la Capitale, tanto da sconsigliare gite fuori ad anziani e bambini nelle ore calde della giornata. Questa nuova ondata di calore, la terza del periodo estivo secondo gli esperti, si prospetta lievemente meno intensa della precedente, ma “decisamente più duratura – spiega Massimiliano Pasqui del Cnr-Ibimet -, patiremo il caldo per almeno sette, otto giorni anche se senza eccessi come fu per la prima ondata di caldo avvenuta a luglio”. E secondo il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara tra sabato e domenica si registreranno “punte di 37-38 gradi in particolare sulla Valpadana, e fino a 39 sulle tirreniche, qualche grado in meno invece lungo le adriatiche, grazie a moderati venti settentrionali”. Secondo le previsioni del Centro Epson Meteo (Meteo.it), “sabato le temperature sono in aumento con minime che vanno dai 20 ai 25 gradi e le massime oltre i 35 gradi nel 40% del territorio. Caldo ancora più intenso ,con massime oltre i 35 gradi in più del 50% dell’Italia, domenica con picchi di 39-40 gradi nelle pianure del Nordest, zone interne del Centrosud”. Sulla base delle previsioni, in almeno due regioni e’ stato dichiarato lo stato di ”emergenza calore” per sabato ma anche per domenica e lunedì 5 agosto. In Umbria i Comuni e le Asl, spiega in una nota la Regione, dovranno provvedere ad attivare ogni opportuna iniziativa per prevenire e monitorare eventuali danni gravi alla salute. Allarme caldo anche in Piemonte. In base alle previsioni meteo diffuse dall’Arpa, la provincia più calda, sara’ quella di Alessandria, dove le temperature massime sabato saranno non inferiori ai 38 gradi. Il gran caldo durera’ almeno fino al 7 agosto poi – precisa Pasqui del Cnr-Ibimet: ”dopo il 9 agosto ci sara’ un probabile break temporalesco al Nord, che smorzera’ poi la canicola anche al centrosud, sebbene al momento ancora non si possa prevedere se sara’ una perturbazione che durera’ un lungo periodo o solo qualche giorno”.

Tempo previsto fino alle 7 di domani. Nord: cielo terso ad eccezione di qualche annuvolamento pomeridiano sulle Alpi di confine. Centro e Sardegna: tempo stabile e soleggiato su tutte le regioni. Sud e Sicilia: cielo generalmente privo di nubi, salvo temporanei addensamenti pomeridiani sulle zone montuose di Calabria e Sicilia. Temperature: in lieve aumento ovunque, specie nei valori massimi. Venti: deboli di direzione variabile con qualche locale rinforzo dai quadranti settentrionali sulle coste del medio e basso Adriatico; a regime di brezza lungo le coste. Mari: mossi i mari meridionali con moto ondoso in rapida attenuazione; poco mossi i restanti bacini.

Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. DOMENICA 4 AGOSTO Nord: giornata ancora all’insegna di un cielo sereno ovunque, salvo locali velature sul settore alpino occidentale. Durante le ore più calde della giornata, nubi temporalesche potranno interessare le zone alpine, specie quelle di confine, con associate isolate precipitazioni; fenomenologia e nuvolosità in rapido assorbimento tra il tardo pomeriggio e la serata. Centro e Sardegna: condizioni decisamente stabili con ampio soleggiamento ed assenza di nuvolosità su tutte le regioni sino a fine giornata, ad eccezione di qualche innocua nube pomeridiana sui rilievi più alti dell’Appennino abruzzese. Sud e Sicilia: il cielo sereno dominerà lo stato del tempo per l’intero periodo, salvo qualche locale annuvolamento pomeridiano sull’Appennino Calabro. Temperature: in generale aumento, specie nei valori massimi che saranno compresi tra 35 e 38 gradi sulla pianura Padano-veneta, le zone pianeggianti del Friuli-Venezia Giulia, le zone interne di Toscana, Lazio, Campania, Puglia e Basilicata, e localmente anche su Marche, Umbria, Calabria settentrionale, Sicilia e Sardegna, con punte prossime ai 40 gradi sulla Puglia settentrionale, le zone ioniche tra Basilicata e Calabria e le aree pianeggianti del Frusinate. Venti: deboli di direzione variabile ovunque, a regime di brezza lungo le coste con locali rinforzi dai quadranti settentrionali sulle coste del medio e basso Adriatico. Mari: da poco mossi a mossi l’Adriatico meridionale, lo Ionio ed il Canale di Sardegna; da quasi calmi a poco mossi i restanti bacini.

LUNEDI’ 5 Si attenua l’instabilità pomeridiana sui settori alpini, mentre permangono generali condizioni di tempo stabile e soleggiato sulle restanti zone del Paese. Giornata calda con massime comprese tra 36 e 39 gradi; punte localmente superiori sulle zone interne delle regioni centrali tirreniche, specie sulle aree urbane, con condizioni di afa.

MARTEDI’ 6 Generali condizioni di tempo stabile ma con attenuazione del caldo sulle regioni settentrionali. Qualche annuvolamento in area ionica e sulle zone alpine durante le ore pomeridiane; cielo ancora in prevalenza sereno sul resto del Paese.

MERCOLEDI’ 7/GIOVEDI’ 8 Condizioni ancora stabili al Centro-Sud ma con caldo in generale attenuazione ad iniziare dalla giornata di giovedì grazie all’approssimarsi di una perturbazione atlantica, a cui si assoceranno precipitazioni temporalesche sulle regioni di Nord-Ovest.

445