Bearzi

foto1
L’evento con 800 giovani in programma Martedì 27 Aprile al Dal Dan di Udine

L’aula magna del liceo Marinelli di Udine ha ospitato oggi (Giovedì 23 Aprile) davanti a un centinaio di giovani ed autorità istituzionali e sportive, la presentazione della 13^ edizione del Meeting Sport Solidarietà Giovani che si svolgerà nella mattinata di Martedì 27 Aprile al Campo Dal Dan di Paderno.
Come ha spiegato Giorgio Dannisi, che da sempre ne è il responsabile organizzativo, si tratta di una manifestazione speciale che prima di essere sportiva vuole valorizzare l’aspetto sociale e solidale connesso all’integrazione ed all’inclusione sociale fra i giovani e le persone disabili.
L’evento che è anche occasione di ispirazione per i circa 800 giovani che vi parteciperanno (e con loro una cinquantina di persone disabili intellettive) per trovare utili spunti per il concorso “La Cultura della Solidarietà: un Tema per i Giovani” che, ha evidenziato Dannisi nella sua presentazione, sarà in seguito proposto ai giovani pure per la 13^ edizione per consentire ai ragazzi di esprimere le proprie sensazioni rispetto ad esperienze “speciali” che vanno ben oltre l’aspetto meramente sportivo.
I testi delle centinaia di elaborati delle edizioni passate del concorso a cui hanno aderito una cinquantina di scuole, e di cui è stata anche realizzata una pubblicazione che ne raccoglie le testimonianze, evidenziano il bisogno dei giovani di essere messi nelle condizioni di confrontarsi con realtà diverse dalle quali traggono insegnamenti di notevole impatto formativo.
La sfilata delle delegazioni scolastiche e delle associazioni disabili, l’accensione del tripode, la lettura del giuramento, costituiranno altrettanti elementi di un rituale in stile “Olimpiade” dalle notevoli valenze sociali e culturali.
Il Meeting Sport Solidarietà si integra anche con le iniziative sportive scolastiche (alcune gare saranno valide anche per il Campionato Provinciale Studentesco di atletica leggera); alla sua realizzazione collaborano con il Comune di udine, il Comitato Sport Cultura Solidarietà, la regione e la provincia che lo patrocina, il Centro Provinciale di Atletica Leggera, la Fondazione Crup, e naturalmente la Direzione regionale e provinciale della Scuola, il Coni e la Federatletica, il Comitato Paralimpico e Special Olympics, ed è sostenuto anche da significativi sponsor impegnati nel contribuire a realizzare le manifestazioni del circuito di Sport Cultura Solidarietà quali la Camera di Commercio di Udine, Friuliadria Agricole, Moroso, Latterie Friulane, Immobiliare friulana Nord per citarle le più significative.
Parole di elogio e di sostegno a questa che è stata definita una manifestazione che si distingue per contenuti e per continuità, sono state espresse dalle autorità intervenute con l’ assessore allo sport di Udine Kristian Franzil, il vicepreside del Marinelli Gregorio Torretta, il rappresentante della Direzione della Scuola Enzo Fattori, i vicepresidenti regionale e provinciale del Coni Gemo e Cotrozzi, il rappresentante della Camera di Commercio Pavan.
Presente anche Gemma Bernes, figlia di Ovidio, personaggio in dimenticato dello sport friulano alla cui memoria è dedicata la manifestazione.

facebook

Lascia un commento

1.096