Bearzi

17 giugno nelle scuole al via l’esame di maturità 2020

Al via da domani, 17 giugno, l’esame di maturità 2020 dopo le molte difficoltà di costituire le commissioni che sono rimaste un’incognita fino all’ultimo momento.

Cosa prevede l’esame post COVID-19? L’esame di Stato è in versione riprogrammata, niente prova scritta e soltanto prova orale. E’ previsto un colloquio in presenza della durata di un’ora davanti ad una commissione interna, unico componente esterno il Presidente.

Al via per i primi maturandi domattina mattina. Coinvolti 19.633 canditati delle scuole statali e 2626 dalle scuole paritarie.

I presidi, in ogni caso, rassicurano sulla sicurezza delle scuole con il rischio contagio ridotto al minimo.

Il presidente dell’associazione presidi, Agostino Miele, spiega che sarà prevista “misurazione della temperatura all’ingresso, autocertificazione per chiunque entri a scuola, distanziamento, percorsi a senso unico, mascherina per i professori e per i candidati, che però hanno la possibilità di abbassarla durante il colloquio. E pronti anche con il piano B, con aule attrezzate per collegamenti a distanza se per un commissario o un candidato sarà necessario restare a casa per motivi di salute. In ogni caso non più di cinque colloqui al giorno e in orari diversi”

facebook
623