2 Giugno: Napolitano premia i nuovi alfieri della repubblica


Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in occasione dell’anniversario della nascita della Repubblica, ha consegnato nel pomeriggio al Quirinale a nove ragazzi l’Attestato d’onore che attribuisce il titolo di Alfiere della Repubblica. La benemerenza, introdotta dal Presidente Napolitano dal 2010, è riservata ai minori italiani e stranieri nati nel nostro Paese o che abbiano frequentato con profitto le scuole italiane per almeno cinque anni, e premia le eccellenze conseguite nello studio, in attività culturali, scientifiche, artistiche, sportive nonché nel volontariato, ma anche singoli atti e comportamenti ispirati ad altruismo, solidarietà, coraggio nell’affrontare difficoltà personali e ambientali. Il Capo dello Stato e il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Francesco Profumo, hanno rivolto un indirizzo di saluto ai presenti. I nuovi Alfieri della Repubblica, con le seguenti motivazioni, sono: Albino Cantoni, 15 anni; Simon Talacci, 11 anni; Alex Giovanni Zini, 11 anni – Per aver salvato, l’8 aprile 2011 sulle piste di Livigno, una sciatrice uscita fuori pista e rimasta sepolta sotto la neve, nell’indifferenza di molti adulti che non avevano ritenuto di dover prestare soccorso. Livigno – SO Luisa Felicioni, 10 anni – Nonostante sia sottoposta dalla nascita ad alimentazione parenterale, affronta la propria condizione con serenità, trasmettendo ottimismo, fiducia e gioia di vivere. Costituisce quindi un esempio per gli altri bambini e per gli adulti. Spello – PG Samar Khemiri, 12 anni – Per l’impegno nell’aderire a valori democratici quali l’indipendenza di giudizio e la parità di genere, in particolare per la tenacia nell’affermare il diritto all’istruzione come strumento di valorizzazione delle capacità personali. Fornisce, pur nel rispetto delle tradizioni familiari, una testimonianza esemplare di integrazione. Acate – RG Federico Morello, 17 anni – Per le sue grandi capacità creative nel campo delle comunicazioni via internet culminate nell’ideazione di «PaneDigitale», un interessante e innovativo sistema di copertura delle trasmissioni in banda larga. Sequals, PN Andrea Sorrentino, 18 anni – Per aver affiancato ad un eccellente profitto scolastico una lunga e intensa attività giornalistica, in particolare su temi di natura etica, culminata nella vittoria del concorso nazionale «Giornalisti in erba». Roma Luca Vacchetti, 12 anni – Per la sua attività di istruttore, strumentista e coordinatore di un gruppo musicale formato da bambini con difficoltà fisiche e sociali. Al gruppo dedica con passione e generosità il suo eccezionale talento. Torino Maria Zanchetta, 14 anni – Per il suo precocissimo impegno letterario che l’ha portata, a dieci anni, a pubblicare un volume di poesie e, in seguito, a scrivere un racconto di avventure, a iniziare la stesura di un nuovo romanzo nel quale fa confluire le sue conoscenze di egittologia e antropologia biologica. San Zeno di Cassola – VI.

Lascia un commento

522