3 Cose che le PMI Possono Fare per Sopravvivere alla Crisi

Quello che la pandemia Covid ha causato alla società mondiale è un danno enorme.

Cogliendo tutti di sorpresa, il Coronavirus ha avuto modo di creare quanti più danni possibile.

Come se ciò non bastasse, le misure restrittive per arginare i contagi hanno generato perdite economiche ingenti, per cui le piccole e medie imprese devono pian piano fare i conti con la realtà e rimettere in moto l’attività commerciale nel modo migliore possibile.

Questo è il momento ideale per rivedere i piani economici, quelli pubblicitari, il marketing in generale, e persino ripensare a prodotti e servizi offerti per adattarli alle nuove esigenze.

Ecco alcuni consigli pratici e funzionali per iniziare a guardare al futuro con positività.

Sfruttare al Massimo i Social Media

Facebook è il social che insieme a Instagram offre le migliori occasioni per le aziende.

È su questa piattaforma social che con modesti investimenti economici si creano campagne pubblicitarie pay per click, visualizzate solo da chi è già potenzialmente interessato.

Anche la ricezione di ordini e la vendita diretta possono avvenire online, e la comunicazione con i clienti può essere curata sulla pagina social della vostra attività.

Disporre di una lista di indirizzi e-mail consente di usare la newsletter per annunciare promozioni, novità e presentare a tutti la vostra attività.

Per catturare l’attenzione in modo originale, pensate a un messaggio che susciti emozioni positive in questo periodo di incertezza, e aggiungete al messaggio un piccolo pensiero, un oggetto utile nella vita quotidiana su cui sia ben visibile il vostro logo.

Se domani qualcuno vi regalasse uno zaino pratico e resistente, un mouse o una chiave USB, gadget e prodotti personalizzati, a voi farebbe piacere.

I regali promozionali sono economici e portano il nome della vostra attività sotto gli occhi del pubblico, come nel caso di una borsa personalizzata o di un ombrello su cui è stampato il vostro marchio là dove tutti possono notarlo e capire che si tratta di un vostro regalo.

Per i doni aziendali potete visitare il sito Maxilia.it.

Revisione dei Costi

Prima della crisi i costi erano ripartiti e suddivisi in un certo modo.

Oggi andrebbero rivisti per investire meno in ciò che non è indispensabile, come alcune luci in negozio o il cambio di stile grafico del sito web, per puntare su pubblicità e futuro.

Tenere il negozio fisico aperto solo nelle ore di maggior affluenza aiuta a risparmiare sulle bollette, ma per scovare i costi nascosti è necessario sedersi e fare due conti in maniera approfondita, magari con l’aiuto di un apposito software gestionale.

Puntare sui Best Seller

Lasciare in catalogo solo ciò che si vende di più serve a ottimizzare il margine di guadagno.

Si tende quasi sempre a offrire quanto più possibile ai clienti, ma in questo periodo è meglio concentrarsi su ciò che si vende con certezza ed evitare rimanenze in magazzino, in modo da ridurre i costi di spedizione e stoccaggio delle merci e garantendo sempre i migliori prodotti.

402