50 ANNI CNA UDINE: BOLZONELLO, ARTIGIANO È VERO INNOVATORE

Udine, 24 set – “L’artigiano è il vero interprete del saper
fare perché ha nel suo dna lo spirito di innovazione, il vero
elemento di vantaggio competitivo a livello internazionale”.

Lo ha affermato il vicepresidente della Regione, Sergio
Bolzonello, partecipando alla cerimonia per i 50 anni della
Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media
impresa (Cna) di Udine.

Alla presenza del presidente nazionale della Cna, Daniele
Vaccarino, nonché di quelli del Friuli Venezia Giulia e di Udine,
Paolo Brotto e Nello Coppetto, Bolzonello ha rimarcato la
centralità di queste imprese all’interno dell’economia regionale.

“Parlare dei 50 anni di vita della Cna di Udine – ha detto il
vicepresidente – significa prendere in esame la storia recente
della nostra regione. Se oggi questo territorio sa distinguersi a
livello internazionale, lo dobbiamo soprattutto al mondo
manifatturiero, a questa capacità del saper fare che ha origine
nel mondo artigiano. Questo settore è fatto da persone che, pian
piano, hanno espanso la propria attività, crescendo di dimensione
senza però perdere la capacità di interpretare il cambiamento
richiesto dall’evoluzione del tempo”.

Bolzonello ha quindi citato alcuni casi di successo nel mondo
dell’artigianato che, di fatto, collocano il Friuli Venezia
Giulia ai primi posti a livello mondiale. “Lo è – ha detto –
quello nel settore dei coltelli tanto che, negli ultimi tre anni,
un’azienda del nostro territorio ha ricevuto il premio
internazionale per l’innovazione. Oppure le grandi vele costruite
in Friuli Venezia Giulia, con le quali le più famose imbarcazioni
vincono competizioni mondiali. E poi le biciclette a pedalata
assistita, anche in questo caso frutto del saper fare artigiano
che trasforma un mezzo di locomozione classico in qualcosa di
innovativo”.

Bolzonello ha poi ricordato il convinto appoggio della Regione
nei confronti degli artigiani “per consentire loro di continuare
a crescere grazie al sostegno per formazione, promozione e
collaborazione tra le categorie”.

Il vicepresidente ha poi evidenziato l’orientamento al dialogo
della Regione con il mondo produttivo. “Insieme – ha evidenziato
– abbiamo scritto nel 2015 la legge RilancimpresaFVG, frutto di
un lavoro di ascolto e di condivisione degli obiettivi per la
crescita della nostra regione. Per raggiungere sempre nuovi
traguardi – ha aggiunto – serve il confronto e la condivisione
delle traiettorie da percorrere, aspetto questo che ha
contraddistinto fin dall’inizio il nostro modo di agire”.

Infine, Bolzonello ha evidenziato il grande lavoro che la Regione
sta compiendo per mettere a disposizione delle imprese i fondi
comunitari indirizzati all’innovazione. “A breve – ha evidenziato
– apriremo i bandi per sostenere le innovazioni di prodotto e di
processo”.

“Abbiamo però l’esigenza – ha concluso – che artigiani e piccola
impresa continuino a filiare. Molte delle startup esistenti
nascono quasi quotidianamente da questo settore produttivo,
capace di dare vita, con i suoi spin off, a nuove idee e nuove
aziende”.
ARC/AL/fc

Powered by WPeMatico

690