630 giorni la durata del cantiere al termine del quale la scuola potrà disporre di locali da destinare a funzione didattica e amministrativa.

Uccellis, ripresa dei lavori dell’intervento di adeguamento strutturale: investimento di un milione 400 mila euro.
630 giorni la durata del cantiere, al termine del quale la scuola potrà disporre di locali da destinare a funzione didattica e amministrativa.

Riparte il cantiere all’Educandato Uccellis, sospeso dal 2012, per il contenzioso con la precedente ditta appaltatrice. Oggi, mercoledì 11 maggio, nella sede dell’istituto scolastico cittadino la consegna dell’intervento da parte della Provincia di Udine, rappresentata dall’assessore all’edilizia scolastica, Carlo Teghil, all’associazione temporanea d’impresa (Ati) composta dalle ditte: Valerio Sabinot  di Basiliano e I.T.E.C. di Udine. Presenti per l’Uccellis, la dirigente scolastica Roberta Bellina, il direttore amministrativo Gianfranco Tonetti e il presidente dell’Educandato Claudio Cressati.
Un milione 400 mila euro l’investimento complessivo per gli interventi finalizzati alla ristrutturazione edile e impiantistica del 1° lotto della sede dell’Uccellis attraverso  opere di rinforzo strutturale alle murature e ai solai per conseguirne l’agibilità statica e ai fini dell’antincendio; si parte dal completamento delle sottofondazioni (vengono ulteriormente adeguate le fondazioni) dell’ala sud, ovest e parte est del chiostro della sede storica con ulteriore esecuzione di murature trasversali in funzione antisismica; verranno anche rifatti il manto di copertura, intonaci e controsoffitti nuovi. Per quanto riguarda la parte impiantistica prevista la realizzazione di impianti elettrico, idrico e termosanitario ex novo.
Il cantiere che riparte oggi rappresenta la fetta più significativa del primo lotto d’intervento che porterà i locali all’agibilità in funzione antismisca; dai lavori iniziali (consisti in opere di demolizione e rimozione di pavimenti e intonaci con parziali interventi di realizzazione di sottofondazioni e murature varie) e poi successivamente sospesi, riprenderà dunque l’operato delle nuove ditte appaltatrici.
Seicento trenta giorni la durata dei lavori al termine dei quali la scuola potrà disporre di locali da destinare a funzione didattica e amministrativa rientrando da edifici cui alcune di queste attività erano state trasferite. “Siamo giunti al riavvio di un cantiere molto importante per l’Uccellis dopo una lunga attesa – commenta l’assessore Teghil -. Coordineremo l’intervento in modo da creare il minor disagio possibile all’attività didattica e sfruttando i periodi estivi per i lavori più consistenti. Questo cantiere consentirà di restituire alla scuola, che conta 1170 studenti nei vari cicli di istruzione, dislocati su 6 sedi scolastiche e 9 convittuali in città, locali agibili e con i migliori standard di sicurezza dal punto di vista antisismico”.

Powered by WPeMatico

facebook
1.547