850 pasticche di ecstasy sequestrate a Tarvisio

IMG_1027Sono circa 850 le pasticche di ecstasy sequestrate a Tarvisio dopo un controllo a un autovettura che transitava attraverso il valico che dall’Austria conduce in Italia. 2 le persone arrestate. Le pasticche sequestrate sarrebero state dirette verso il mercato del Nordest. La provenienza è con tutta probabilità da ricondurre all’area dei Paesi Bassi.

L’operazione è stata svotla dal comando dei carabinieri di Tarvisio. Il procuratore di Tolmezzo Giancarlo Buonocore si è soffermato sugli effetti devastanti che conseguono alla assunzione del tipo di stupefacenti sequestrati: una dipendenza lancinante, scarso appetito sono le conseguenze del giorno dopo, mentre gli effetti immediati sono quelli della perdita dei riflessi, di uno stato di incoscienza: “Un assuntore – ha ricordato Buonocore – ci ha raccontato di aver visto la luce rossa del semaforo ma di non aver colegato il segnale all’intimazione dello stop. Si trattava solo di una luce rossa”. I luoghyi ideali per smerciare questo tipo di sostanze sono tutti i luoghi di ritrovo dei giovani, indifferentmente dalla tipologia di locale. Mettersi al volante dopo l’assunzione di sostanze del genere è pericolosissimo poichè non si ha il controllo nè dell’auto, nè della propria coscienza. “La cosa peggiore – ha concluso Buonocore – è che mentre il valore alla produzione è di 1 euro circa, il prezzo a cui questo tipo di pasticche vengono smerciate nei locali si aggira fra i 10 e i 15 euro e quindi anche un 15 enne con la sua paghetta settimanale è un potenziale assuntore”

Lascia un commento

827