Bearzi

9 Novembre 2011: e l’asteroide sfiora la Terra

asteroid-2005-yu55Sarà da poco passata la mezzanotte dell’8 novembre 2011. Mezzanotte e ventotto minuti. L’asteroide 2005 YU 55 passerà a soli 327 mila chilometri dalla Terra. Più vicino di quanto ci sia vicina la sorella Luna. Ovviamente è già partita la deriva millenaristica di chi legge questi eventi astronomici come segnali dell’Armageddon ma in realtà il simpatico sassolino del diametro di 400 metri non ha alcune chance di cadere sulla terra e non sarà nemmeno visibile a occhio nudo. Forse potrebbe essere visto nell’orario di passaggio con dei telescopi professionali o semiprofessionali anche se i Radar lo distingueranno nitidamente e saranno in grado di fornire una bella fotografia dell’asteroide in questione. Insommainutile mettersi col naso all’insù spernado di vedere una gigantesca stella cadente

541440main_2005_YU55_approach

541440main_2005_YU55_approach

Nel futuro del nostro pianeta sono già fissati altri due momenti topici: il 2028 quando 2005 WN5 passerà ancora più vicino alla terra e nel 2036 quando Apohis sfiorerà la Terra. Inizialmente le probabilità che questo asteroide colpisse la Terra avevano addirittura allarmato la comunità scientifica poi L’eventualità di un impatto per il 13 aprile 2036 (giorno di Pasqua fra l’altro) rimane però ancora tangibile, mantenendo l’asteroide al livello 1 di pericolo di collisione sulla Scala Torino con una probabilità stimata d’impatto pari a 1 su 6250. Nell’agosto 2006 si è giunti alla conclusione che la probabilità d’impatto è minore di 1 su 40000, portando il livello di rischio sulla scala Torino a zero. Nell’ottobre 2009 una ulteriore stima ha abbassato la probabilità d’impatto a meno di 1 su 250.000.

facebook

Lascia un commento

688