Bearzi

A Cividale del Friuli (UD) la XXV edizione dei Corsi internazionali di perfezionamento musicale

I Corsi internazionali di perfezionamento musicale di Cividale del Friuli compiono quest’anno un importante traguardo: sono giunti, infatti, alla XXV edizione. La manifestazione, organizzata dall’Assessorato alla cultura della Città Ducale, con la cooperazione di numerose realtà associative locali e la direzione artistica dell’Associazione musicale “Sergio Gaggia”, prenderà il via il 31 luglio con la parte didattica, riconfermando la presenza di oltre centoventi allievi da tutta Europa.

“Con i prestigiosi maestri non solo didatti ma spesso concertisti di rango, abituali ospiti dei più importanti festival internazionali, come il Casals, Lockenhaus e Kuhmo, con cui tra l’altro l’Associazione Gaggia sta da anni regolarmente dialogando – spiega il sindaco, Stefano Balloch -, ritorna a Cividale la grande musica da camera con ben 12 concerti tra il 2 e il 14 agosto prossimi e  una coda settembrina. Si tratta di  appuntamenti musicali attesi da un folto pubblico di appassionati provenienti da tutta la regione e dalla vicina Slovenia”.

Concerto inaugurale

Il concerto inaugurale si svolgerà al teatro comunale “Adelaide Ristori”, giovedì 2 agosto, alle ore 21, e vedrà come eccezionale protagonista uno dei pianisti russi emergenti del momento, Eduard Kunz,  nominato dalla rivista “BBC Magazine” fra i dieci migliori pianisti della nuova generazione, vincitore di alcuni dei più importanti concorsi, come ‘The Grand Prix George Enescu Competition’ di  Bucarest, il ‘Richter Award’ della Fondazione Rostropovich, l’International Competition di  New Orleans e, soprattutto, il van Cliburn International, l’Horowitz International Piano Competition e, recentemente, la Paderewski International Competition. Ad assecondarlo in celebri concerti di Haydn e Mozart, l’orchestra d’archi Luis Spohr Sinfonietta (Austria).

A seguire, il sabato 4 agosto alle ore 21, presso la splendida chiesa di San Giorgio in Vado a Rualis, ospiti di Germana e Lorenzo Favia, una serata musicale tra la fisarmonica di Adolfo Del Cont e il gruppo di mandolini di Ugo Orlandi, entrambi docenti dei corsi. Per domenica 5 agosto ben 2 appuntamenti, alle 18, nella chiesa di San Pietro ai Martiri l’ensemble di violoncelli del maestro Michael Flaksman, grande artista ebreo-americano che ritorna dopo qualche anno nelle master cividalesi, continuando, alle 21, nel chiostro del monastero di Santa Maria in Valle con un recital del fisarmonicista, nonché insegnante, Andrea Centazzo, centrato sulla forma della variazione.

Lunedì 6 agosto al teatro Ristori, sempre alle 21, si esibirà un ottimo pianista emergente, Christian De Luca, allievo del maestro Claudio Trovajoli e martedì 7 un trio di chitarre per un recital che si svolgerà alla stessa ora della sera presso l’incantevole chiesa di San Biagio. Giovedì 9 agosto, altro protagonista eccezionale al pianoforte, il serbo Aleksandar Serdar, già premiato in concorsi quali il Rubinstein di Tel Aviv, e quelli, altrettanto importanti, di Palm Beach e Cincinnati. Nel suo recital, musiche di Chopin, Mozart e un raro Haendel.

Festival di musica da camera

Nella seconda parte della manifestazione prende avvio un vero e proprio mini festival di musica da camera, poiché i maestri e ospiti del festival si uniranno in disparati organici, presentando programmi quanto mai interessanti. Venerdì 10 agosto, alle 21, i tre eccezionali maestri delle classi di arco, Daniel Rowland al violino, David Rowland al violoncello e Mikhail Zemtsov alla viola si uniranno nella chiesa di San Francesco per una serata che si annuncia memorabile, con l’esecuzione della trascrizione di Dmitry Sitkovetsky  delle Variazioni Goldberg di Bach, concerto in memoria di Carlo Venturini.

Sabato 11 agosto, questa volta nel salone del Centro San Francesco, si esibiranno in un programma intitolato Last round  ben otto maestri dei corsi, tra cui il carismatico contrabbassista serbo Zoran Markovic e l’oboista tedesca Blanca Gleisner, in un inconsueto percorso musicale da J. S. Bach all’argentino Golijov. Il 12 e 13 agosto si ritorna sempre alle 21 al teatro Ristori, col primo concerto con un programma interamente dedicato alla musica transalpina dal titolo Soirée française, ospite tra gli altri un’altra eccezionale artista, l’ucraina Natacha Kudritskaya, che attualmente vive e lavora a Parigi; secondo  appuntamento con i magici archi di David Cohen e Daniel Rowland che saranno accompagnati dall’Orchestra Ferruccio Busoni, diretta da Massimo Belli. Sabato 14 per la chiusura dei corsi ci si sposta a Torreano di Cividale in collaborazione con la locale amministrazione comunale, dove, nell’ampio e acustico spazio della cantina Valchiarò, alle 21, si potranno riascoltare tra gli altri sia Alexsandar Serdar che Natacha Kudritskaya, in un programma dall’ammiccante titolo Dal serio al faceto.

Appendice di settembre

Una coda ai concerti, appendice inconsueta che ci si augura diventi una tradizione, si svolgerà il 9 settembre alle 18, con un concerto di fine estate del Bozen Brass Ensemble, nella bellissima piazza Paolo Diacono.

facebook
390