A Friuli Doc la musica friulana con Albino Perosa e il Novecento, venerdì 11 settembre 2020

La collaborazione tra Comune di Udine e Societât Filologjiche Furlane – Società Filologica Friulana, prosegue anche per l’edizione 2020 di Friuli Doc, con un aperitivo “speciale”. A tutti gli appassionati, infatti, venerdì 11 settembre, alle ore 19.00, all’interno della corte di Palazzo Mantica (in via Manin 18), sarà offerta gratuitamente una “degustazione musicale friulana” con: Albino Perosa e il Novecento. Per l’occasione, il maestro Guido Freschi (violino principale) dirigerà il complesso “Gli archi del Friuli e del Veneto”. L’appuntamento proporrà un ideale percorso attraverso le opere strumentali più significative del secolo scorso, da Mario Montico, maestro al Conservatorio “J. Tomadini” e insegnante di Albino Perosa (Rivignano, 1915 – Udine, 1997), ai contemporanei Giuseppe Russolo e Michelangelo Castellarin.

Don Albino Perosa, è stato un prolifico compositore friulano. Ha scritto musica sacra, ma pure musica strumentale, per orchestra, per coro e per organo. Ha insegnato al Conservatorio “J. Tomadini” di Udine, organo e composizione organistica, composizione e direzione d’orchestra. Le sue composizioni hanno avuto numerosi riconoscimenti internazionali e, soltanto di musica sacra, ne scrisse più di 3.000. In cinquant’anni di fervida attività non si distolse dalla composizione di musica profana, strumentale o vocale su testi di David Maria Turoldo, Pier Paolo Pasolini, Pietro Biasatti e Giso Fior. 

La serata sarà presentata e commentata dal maestro David Giovanni Leonardi, docente di Storia della musica al Conservatorio di Udine.

L’ingresso è libero fino a esaurimento dei posti disponibili, nel rispetto della normativa vigente anti Covid-19 (in caso di maltempo, il concerto si svolgerà nel Salone d’Onore “Guglielmo Pelizzo” di Palazzo Mantica).

491