A scuola di assistenza per anziani con “PrenderSicura”

badanti

Le badanti vanno a scuola di assistenza grazie al progetto “PrenderSicura” attuato dalla Conferenza dei sindaci della Venezia Orientale. Ai nastri di partenza la seconda edizione del progetto – che partirà ufficialmente il 19 aprile per concludersi il 29 maggio – che prevede la presenza di mediatori linguistici pronti a facilitare, ove necessario, la comunicazione tra corsiste e docenti. Programmata finanche la sostituzione per le assistenti familiari impegnate al corso, la cui prima edizione solo un anno fa aveva riscontrato un oltremodo vasto interesse. Le iscrizioni sono aperte sino al 9 aprile.

Ente capofila del progetto è il Comune di Portogruaro – Servizi sociali, mentre dell’organizzazione e gestione si sta occupando la Cooperativa sociale Itaca di Pordenone. Le iscrizioni (aperte fino al 9 aprile) vengono raccolte presso la sede dei Servizi sociali dei venti Comuni coinvolti.

La genesi del progetto parte dalla constatazione relativa alla diffusione sempre più capillare di badanti di origine straniera per l’assistenza a domicilio alle persone non autosufficienti. La seconda edizione di “PrenderSicura” è un modo concreto per riconoscere il ruolo delle badanti quale prezioso sostegno al welfare ma anche come persone che abbisognano, oltre che di formazione specifica, di integrazione sociale e culturale.

Prevede ben 7 corsi gratuiti riservati a 210 badanti residenti a San Michele al Tagliamento, Fossalta di Portogruaro, Teglio Veneto, Gruaro, Portogruaro, Concordia Sagittaria, Pramaggiore, Annone Veneto, Cinto Caomaggiore, Santo Stino di Livenza, Torre di Mosto, Caorle, San Donà di Piave, Noventa di Piave, Ceggia, Jesolo, Eraclea, Fossalta di Piave, Meolo e Musile.

Sette anche le sedi dei corsi (diverse rispetto alla prima edizione al fine di perseguire l’ottica della rotazione delle sedi), ognuna delle quali raggruppa al suo interno due o tre Comuni (per un massimo di 30 partecipanti per sede): Fossalta di Portogruaro da lunedì 19 aprile dalle 14 alle 16; Portogruaro da lunedì 19 aprile dalle 16.30 alle 18.30; Caorle da martedì 20 aprile dalle 14.30 alle 16.30; Annone Veneto da mercoledì 21 aprile dalle 14.30 alle 16.30; Noventa di Piave da venerdì 23 aprile dalle 14 alle 16; Jesolo da giovedì 22 aprile dalle 14.30 alle 16.30; Musile di Piave da venerdì 23 aprile dalle 16.30 alle 18.30.

Obiettivo del progetto “PrenderSicura” è offrire alle badanti un articolato percorso di incontri in-formativi per confrontarsi e acquisire conoscenze, tecniche e supporto alle attività assistenziali e di cura, consentendo loro di acquisire un “saper fare” e un “saper essere” appropriato al lavoro di cura nel contesto domiciliare.

Il ruolo dell’assistente familiare, infatti, si colloca come figura emergente nell’area dei servizi rivolti alla famiglia. Quella italiana appare oggi come una famiglia sempre più risultante di pochi componenti, che abbisogna di aiuti rivolti al suo interno sia per il governo della casa sia verso i membri più deboli quali anziani e persone disabili. Un ruolo, insomma, che deve permettere alla persona che lo ricopre la capacità di leggere i bisogni del nucleo familiare e attivarsi per dare risposte inerenti sia all’organizzazione della casa sia, in modo sempre più competente, alla sfera assistenziale.

Sedi e riferimenti

§ FOSSALTA DI PORTOGRUARO: Biblioteca piazza Bornagin 1 tel. 0421 249527/8 (Francesca Savron)

§ PORTOGRUARO: Servizi Sociali via Armata di Cavalleria tel. 0421 75535 (Chiara Zanetti e/o Gianna Drighetto)

§ CAORLE: Sala “Ex biblioteca” via dell’Astese (presso Direzione del Distretto del Litorale) tel. 0421 219251 (Cristina Braida)

§ ANNONE VENETO: Centro Civico via Postumia Conferenza dei sindaci della Venezia Orientale tel. 0422 769702 (Veronica Loia)

§ NOVENTA DI PIAVE: Centro Anziani via Guaiane 39/A tel. 0422 65212 (Francesca Cimbaro)

§ JESOLO: Municipio sala rappresentanza (secondo piano) via Sant’Antonio 11 tel. 0421 359185 (Paola Pavan)

§ MUSILE DI PIAVE: piazza 18 Giugno 1 presso Comune, tel. 0421 592224 (Diana Lessi)

1.640