Acquisti on-line: è tutto oro quel che luccica?

Una delle caratteristiche del mondo globalizzato è la gratificazione nell’avere tutto e subito, senza dover uscir di casa e trascorre del tempo in coda alla cassa di un negozio o nel traffico cittadino. Da almeno un decennio è infatti uso comune fare acquisti online e ricevere quanto desiderato comodamente a casa propria.  

Pioniere di questa modalità fu nel lontano 1994, agli esordi di Internet, Pizza Hut, che ebbe il coraggio di aprire il primo negozio online. Da quel momento la catena Texana vide una diffusione inimmaginabile, riuscendo, anche per mezzo del web, a diffondere la propria pizza in modo capillare su quasi tutto il pianeta. Molte altre aziende seguirono in breve tempo il suo esempio dando vita ad un numero sempre crescente di e-commerce in svariati settori, dall’elettronica all’abbigliamento, dai giochi da casino ai cosmetici fino alla semplice vendita di libri.

Nel 2018 sono state quasi 2 miliardi le persone che hanno effettuato almeno un acquisto sul web reputandolo un grande vantaggio in termini di tempo, denaro ed assistenza ricevuta.

Ma è veramente tutto oro quel che luccica? Ci possiamo realmente affidare a qualche click anche per acquistare ad esempio un vestito o del cibo?

Partiamo con una certezza: i vantaggi dello shopping online sono molteplici.

In primis abbiamo una scelta pressoché illimitata: mentre in un negozio tradizionale la merce è esclusivamente di brand e taglie selezionate per esigenze di stoccaggio fisico, su internet è sufficiente inserire nel motore di ricerca il capo d’abbigliamento desiderato che subito appaiono migliaia di siti in cui è possibile trovare infinite variabili della stessa tipologia di capo ricercato.

Altro grande punto a favore dello shopping online è sicuramente il prezzo: non esiste giorno in cui non si possano trovare promozioni e offerte davvero convenienti ed economiche, in tutte le categorie merceologiche. Un ulteriore vantaggio non indifferente è la disponibilità 24h su 24 dei servizi clienti i quali offrono ormai assistenza di altissimo livello garantendo, ad esempio, massima velocità ed efficienza nel caso si avesse bisogno di dover effettuare un reso.

Dulcis in fundo, la velocità di consegna della merce, recapitata in pochissimi giorni direttamente a casa propria.

Esistono però anche alcune controindicazioni nell’effettuare acquisti online.

I principali “contro” del fare shopping online sono prevalentemente legati al grado di affidabilità del sito dal quale si sta acquistando. Comprare merce da un sito poco affidabile potrebbe non garantire ad esempio che la descrizione della merce sia esattamente conforme a quanto si riceverà nella propria abitazione. Se la stessa azienda avesse poi un Customer Care poco efficiente la strada per giungere ad una soddisfazione da parte del cliente potrebbe risultare alquanto tortuosa.

Altro aspetto da non sottovalutare assolutamente è il grado di sicurezza legato alle forme di pagamento da digitali da utilizzare. Affidarsi a siti web poco conosciuti e con prezzi eccessivamente stracciati potrebbe alzare notevolmente il grado di rischio legato alla transazione economica. In questi casi è sempre meglio avvalersi di e-wallet (tipo Paypal) che fanno da intermediario fra la propria carta di credito ed il sito in questione anziché fornire direttamente i dati della propria carta.

Analizzando pro e contro nel loro complesso, lo shopping online è oggi estremamente consigliato. Occorre avere semplicemente cura, prima di effettuare un acquisto, di ricercare sul web le recensioni relative al sito interessato e al grado di soddisfazione della clientela.

326