PopSockets

Adriano Ioan: il programma sulla sicurezza sociale

Il candidato sindaco per il centro destra, Adriano Ioan, ha portato la sua solidarietà alle dipendenti del Centro Tim di piazza Duomo vittime, il 20 aprile, di una rapina. “Ho parlato con le dipendenti che mi hanno raccontato l’accaduto e quei momenti di forte tensione che hanno dovuto subire”. Ioan ha parlato “dell’ultimo episodio preoccupante in ordine di tempo in città ai danni di commessi e commesse di catene commerciali. I cittadini udinesi percepiscono un’insicurezza strisciante. Compito dell’amministrazione è di innalzare il livello percepito oltre che oggettivo di sicurezza”. Per questo Ioan intende realizzare con Procura,Prefettura,Forze dell’Ordine un “monitoraggio permanente del territorio al fine di elaborare una mappa del rischio condivisa, quale base per concertare azioni di contrasto/contenimento; rafforzare l’installazione di apparecchiature di controllo del territorio; incentivare un sempre migliore coordinamento dell’attività della polizia urbana con gli organi di polizia statale; utilizzare la Polizia Municipale non soltanto per far entrare nelle casse comunali il denaro proveniente dalle contravvenzioni ma in primo luogo a presidio di una serie di funzioni destinate principalmente alla sicurezza dei cittadini e alla prevenzione rispetto a situazioni di potenziale pericolo (meno personale negli uffici e massiccio impiego operativo sul territorio)”. Per il candidato di centro destra bisogna “utilizzare i poliziotti municipali per sorvegliare il centro anche con l’utilizzo di mezzi rapidi e non inquinanti quali biciclette e moto elettriche; dotare la Polizia Locale di unità mobili di controllo; rilanciare la presenza dei Vigili di quartiere; potenziare le pattuglie notturne; potenziare il controllo dei parchi cittadini e rafforzare la sicurezza a bordo dei mezzi pubblici anche per contrastare i fenomeni legati al bullismo e alle violenze contro i diversi e le persone diversamente abili; coadiuvare gli organi statali preposti all’ordine pubblico nella lotta al consumo e allo spaccio di cocaina; creare uno sportello per il sostegno ai cittadini vittima della criminalità, accompagnandoli nell’iter legale e sociale, compreso il supporto solidale e psicologico; potenziare il ruolo svolto dalle associazioni di Protezione Civile”, ha concluso Ioan.

facebook

Lascia un commento

476