Webcam

Aggrediscono agenti durante controllo, chiuso bar a Pordenone

Il Questore di Pordenone Marco Odorisio ha sospeso l’attività di un bar per 25 giorni perché durante i controlli anti-Covid, per la verifica del rispetto del Dpcm, gli agenti di Polizia sono stati aggrediti dagli avventori.
Le verifiche sono state fatte dalla “Squadra Volante” e da un equipaggio della Guardia di Finanza che hanno notato, dopo le 18, avventori in un grande gazebo chiuso a protezione del plateatico di pertinenza del locale.

 Le forze dell’ordine hanno contestato a titolare e clienti la violazione della normativa anti-covid, ma il gestore ha assunto un atteggiamento provocatorio e ostile e riprendendo con il cellulare i poliziotti. Anche gli avventori hanno evidenziato insofferenza. Uno di questi ultimi, in stato di ebrezza, ha strattonato un agente, quindi è stato bloccato e portato in Questura: è stato indagato per resistenza a Pubblico Ufficiale e sanzionato per ubriachezza e violazione della normativa anti-Covid.

Dagli accertamenti è emerso che, ad eccezione di uno dei presenti, tutti gli altri clienti sono gravati da precedenti penali per reati vari. Lo stesso titolare del bar, fu oggetto di un Avviso Orale del Questore, nel 2017. Di qui la decisione di sospendere l’attività.
Nell’ambito degli stessi controlli, ieri sera una pattuglia della Guardia di Finanza ha notato, in un altro bar, tre persone che consumavano al bancone in violazione alle norme anticovid.
Anche in questo caso, gli avventori hanno mostrato segni di insofferenza tanto che è stato chiesto l’intervento di altre due pattuglie della Questura. Un cliente è stato denunciato per ubriachezza molesta, il titolare del bar è stato segnalato per aver somministrato alcol a persona in stato di alterazione e sanzionato con multa da 400 euro. Il bar è stato chiuso per 5 giorni. 

facebook
1.047