Bearzi

AGRICOLTURA: BOLZONELLO/SHAURLI, PSR SIA OCCASIONE PER EVOLVERE

Udine, 2 apr – “Oggi ho visto riunite tante persone che sono
consapevoli di alcune criticità del comparto ma che, al di là
della sterile polemica, cercano di trovare delle soluzioni, si
interrogano e stimolano a trovare delle risposte:
dall’etichettatura prodotti, alla difesa del made in italy, fino
alla riconoscibilità e trasparenza delle nostre produzioni,
promuovendone la conoscenza anche in termini culturali già nel
mondo della scuola”.

Così l’assessore alle Risorse agricole Cristiano Shaurli ha
commentato, a margine della manifestazione della Coldiretti che
si è tenuta oggi al teatro Giovanni da Udine, la massiccia
presenza dei produttori agricoli che si sono dati appuntamento
per ragionare sul rilancio del settore primario.

Sono 296 milioni di euro le risorse che il PSR, Programma di
sviluppo rurale, mette a disposizione tra il 2014 e il 2020. “Non
deve essere vissuto come uno strumento di contributi a pioggia –
ha ammonito Shaurli – ma come la possibilità innestare nuove
strategie: solo così il volto dell’agricoltura del Friuli Venezia
Giulia potrà evolversi”.

Per il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività
produttive Sergio Bolzonello la manifestazione odierna di
Coldiretti è “molto importante, perchè richiama su temi topici,
come lo sviluppo della filiera lattiero-casearia e la partita
legata alla programmazione europea, che – ha aggiunto – siamo
convinti darà ottime opportunità di crescita ai nostri
agricoltori”.

In particolare sul lattiero caseario, Bolzonello ha ricordato la
necessità di trovare “un accordo complessivo nazionale per la
difesa del nostro latte: non potremo fare da soli, occorre che il
Friuli Venezia Giulia lavori assieme al ‘sistema Italia’, ha
esortato il vicepresidente.

ARC/EP/ppd

Powered by WPeMatico

facebook
296