* * OFFERTE BLACK FRIDAY * * Guarda la nostra lista dei desideri * * * * * *

Agriest 2012: la fiera dell’agricoltura a Udine 27/30 gennaio 2012

agriest fotoIn Friuli Venezia Giulia, e non solo, Agriest è un “must” per chi opera nel comparto dell’agricoltura; è l’appuntamento consolidato (quest’anno siamo a 47 edizioni) per discutere e confrontarsi sull’attualità e sul futuro del settore primario; è un appuntamento a cui non si può mancare per le opportunità commerciali che si creano negli stand e per aggiornarsi attraverso incontri, convegni e seminari incentrati sulle diverse componenti che ruotano attorno all’agricoltura e al suo ruolo di presidio e salvaguardia dell’ambiente e della filiera agroalimentare.

PRENOTA QUI UNA STANZA PER AGRIEST 2012

BOOK A ROOM FOR AGRIEST 2012

BUCHEN SIE IHR ZIMMER FÜR AGRIEST 2012

Agriest 2012, che prenderà il via nel quartiere fieristico udinese venerdì 27 gennaio, è stata presentata oggi (mercoledì 18 gennaio) in conferenza stampa dal Presidente di  Udine e Gorizia Fiere Luisa De Marco e dall’Assessore regionale alle risorse rurali, agroalimentari e forestali Claudio Violino, nella sede della Federazione Banche di Credito Cooperativo del F.V.G., sponsor storico della rassegna e partner attivo insieme a Confcooperative F.V.G. I lavori si sono infatti aperti con l’intervento del Presidente della Federazione Giuseppe Graffi Brunoro ricordando come la presenza delle BCC al fianco delle imprese sia una costante e un tratto distintivo che, con modalità sempre più moderne ed efficaci, continuerà ad essere perseguito affiancando i settori più peculiari e innovativi del territorio, soprattutto in un momento difficile come questo anche per il settore creditizio.

«Per Agriest – ha affermato il Presidente De Marco – abbiamo grandi aspettative e siamo convinti che centreremo le attese degli operatori. In quartiere saranno presenti 250 espositori e anche attraverso una manifestazione come Agriest, la Fiera tornerà ad essere il luogo e il contesto ideale per tradurre in concreto l’apertura delle istituzioni verso le imprese». Infatti, un vero e proprio front-office della Direzione centrale dell’agricoltura regionale sarà allestito dall’ERSA al padiglione 1 per presentare tutto ciò che è rurale nella nostra Regione. Il particolare allestimento della struttura è stato pensato proprio per far vedere al pubblico dove nascono e da dove provengono le nostre eccellenze ma, allo stesso tempo, l’idea è anche quella di far vedere come viene gestito il territorio rurale.

Durante il fine settimana di Agriest, la Regione ospiterà non solo le principali organizzazioni che operano nel settore, tra cui le Doc, le Dop, le organizzazioni sindacali e di produttori, ma sarà anche illustrata la struttura gestionale attraverso la quale la Regione amministra il settore primario. In uno stand saranno infatti presenti anche diverse figure dell’istituzione che durante le giornate di Agriest saranno al servizio dei visitatori fornendo, per quanto possibile, informazioni ed indicazioni sulle attività intraprese o in programma da parte della macchina regionale. Sarà possibile quindi rivolgersi ai vari servizi per richiedere chiarimenti ed informazioni sulle attività principali della Regione in questo settore, come ad esempio il Fondo di Rotazione, il PSR, le attività di promozione e quant’altro.

Come ha sottolineato Violino «c’è la necessità che l’agricoltura ritorni al centro del dibattito. Con questo tipo di attività vogliamo fare in modo che ci si riavvicini all’agricoltura, da un punto di vista istituzionale, ma vogliamo anche offrire la possibilità di vedere e apprezzare le eccellenze agroalimentari della nostra regione».

L’attività della Regione si concretizzerà anche in momenti di dibattito e di riflessione attraverso alcuni convegni organizzati dalla Direzione e dall’ ERSA. In particolare, durante il convegno inaugurale di venerdì 27  su “Qualità dell’agroalimentare tradizionale friulano ed economie di territorio”  (inizio lavori ore 9.30), si parlerà dell’agroalimentare friulano attraverso i dati di un sondaggio effettuato da Irtef e di economie di territorio legate ai prodotti agroalimentari. La Regione sarà presente anche al convegno organizzato dai dottori agronomi ed agrotecnici (nel pomeriggio del 27 gennaio) e, ovviamente anche ai due appuntamenti organizzati da Ersa in cui si parlerà di attività sperimentale orticola (il 28) e cerealicola (il 30 gennaio).

Ai lavori è intervenuto anche il Segretario generale di Confcooperative F.V.G.  Nicola Galluà che ha tracciato l’attività e il dinamismo del mondo cooperativistico nel settori lattiero-caseario, ortofrutta, pesca e vitivinicoltura con la proposta finalizzato alla creazione di un’unica DOC per i vini della Regione.
Al tavolo della conferenza stampa erano presenti anche il Direttore della direzione centrale delle Risorse rurali, agroalimentari e forestali Luca Bulfone, il Direttore dell’ERSA Mirko Enzo Bellini e Maurizio Tripani  di Udine e Gorizia Fiere.

590