Al largo del porto di Trieste la portaerei americana Truman

truman

La portaerei Truman è da qualche giorno al largo di Trieste. Resterà per pochi giorni, ufficialmente per una “sosta tecnica operativa”, dopo un periodo di 2 mesi di esercitazioni nel basso Adriatico e nello Jonio con l’aviazione militare greca. La presenza della nave militare rientrerebbe nella logica di “scudo” di controllo e deterrenza allestito fra Europa e Mediterraneo in considerazione della guerra dopo l’aggressione della Russia all’Ucraina. La portaerei ripartirà mercoledì 24 apirle

Dalla nave militare sono sbarcati 4mila marinai rimasti affascinati dalla bellezza della città di Trieste. “Si tratta di un’occasione importante per dare concretezza alla collaborazione tra la Marina americana e quella italiana”, ha commentato l’assessore regionale alla Sicurezza, Pierpaolo Roberti.

La Truman è in grado di ospitare fino a 7.500 soldati, conta ben 65 tra aerei ed elicotteri che hanno a disposizione una pista di decollo di 330 metri. 

La portaerei Truman è la nave ammiraglia dello schieramento Nato nel Mediterraneo: come scrive Repubblica, possiede cacciabombardieri “F18 Hornet” che hanno volato fino al Mar Nero e al Baltico per “allenarsi” qualora dovessero intervenire in aiuto dei Paesi più vicini alle zone di guerra. 

Foto: Matteo Rotta

1.161