Al Parco di Villa Manin i PLAYA DESNUDA (19 luglio)

Foto: Simone Di Luca

In Friuli Venezia Giulia gli spettacoli dal vivo sono ripartiti dal bellissimo Parco di Villa Manin a Codroipo (Udine), uno dei primissimi in Italia a ospitare gli eventi con la capienza massima consentita dalle nuove linee guida che regolamentano gli spettacoli dal vivo. Villa Manin Estate 2020 è il contenitore ideato e organizzato dall’ERPAC (Ente Regionale per il PAtrimonio Culturale del Friuli Venezia Giulia) per coinvolgere un pubblico molto eterogeneo, voglioso di ripartire, di emozionarsi e di immaginare un nuovo futuro attraverso la cultura e che sino ad ora ha proposto i concerti di Raphael Gualazzi, Raiz, Margherita Vicario, Dente, Niccolò Fabi, 40 Fingers, ma anche appuntamenti pensati per i più piccoli con “Figure nel Parco” e “Caccia alla Favola”, realizzati dal Centro Teatri e Animazione di Gorizia.

Il nuovo weekend di “Villa Manin Estate 2020” si preannuncia davvero interessante con due concerti assolutamente esclusivi: domani, sabato 18 luglio, arriverà Vasco Brondi che dopo aver concluso un anno e mezzo fa il progetto artistico de Le luci della centrale elettrica, torna ad esibirsi dal vivo con uno spettacolo nato proprio negli ultimi mesi così particolari e complicati: Talismani per Tempi incerti, ovvero canzoni, poesie, letture, riflessioni, sonate per pianoforte, violoncello e chitarre distorte. E nelle ultime ore si è aggiunta un’altra chicca: prima di Vasco Brondi, alle ore 17:45 si esibirà Mox, nuova rivelazione del cantautorato italiano.            

Alle ore 18:00 di domenica 19 luglio sarà invece la volta dei Playa Desnuda, una delle band storiche e più popolari del Friuli Venezia Giulia, che celebrerà quindici anni di attività con un esclusivo concerto in chiave acustica per ripercorrere tutta la storia: era il febbraio del 2005 quando si presentarono con una manciata di canzoni da spiaggia — anzi, da playa — proponendole nel modo che più gli somigliava, figlio della lezione di Bob Marley, degli Specials e in parte anche dei Mano Negra di Manu Chao. E dopo aver girato mezza Europa nei club e festival, lo stesso Manu Chao nel 2014 li volle sul suo palco per una jam speciale. I concerti sono a ingresso gratuito con la prenotazione nominativa obbligatoria, gli ultimissimi posti disponibili per i due concerti del weekend sono prenotabili sul sito ufficiale www.villamanin.it

A Villa Manin è ricominciata anche l’attività espositiva con una mostra dedicata ad Angiolino, straordinario pittore autodidatta del ‘900 friulano, un caso speciale e unico a livello nazionale per l’energia creativa e la passione sottese alla realizzazione di queste opere che rappresentano un inno alla pace. Il percorso teatrale di Villa Manin Estate 2020, a cura del CSS, prenderà il via sabato 25 luglio con “Le Quattro Sorelle Bau” di Elio Bartolini, proseguirà domenica 26 luglio con “Teatro Incerto – A Tocs”, sabato 1 agosto con “Il Giardiniere di Villa Manin” e si concluderà sabato 8 agosto con “La Nebbia”.

1.135