telegram

Alberto Carlo Varnier Piotti apre Atelier a Pordenone

Alberto_Carlo_1
Pordenone, città creativa e all’avanguardia in diversi settori, sta per sbarcare anche nell’olimpo dell’alta moda, grazie a un giovane talento, che ha deciso di investire nella sua città e nella sua terra. Alberto Carlo Varnier Piotti, venticinquenne pordenonese, dopo gli studi di design della moda in una prestigiosa accademia milanese, si è da alcuni mesi laureato all’Università di Trieste con una tesi su Roberto Cappucci “L’alta moda diviene arte”. Ma quello che fa la differenza nel suo curriculum non è tanto il sudato “pezzo di carta”, quanto l’esperienza fatta nel settore tessile e nell’alta moda, avendo già lavorato all’Ufficio Stile (dove disegnava e seguiva la produzione) di prestigiosi stilisti italiani. Da diversi anni, però Varnier Piotti disegna e realizza in proprio abiti di alta moda e da sposa, oltre a cimentarsi con il design di alta gioielleria. L’occasione per una preview è stata data dalla festa di laurea durante la quale ha presentato le sue creazioni di gioielleria, realizzati in collaborazione con maestri orafi (del valore complessivo di 90 mila euro). E ora è al lavoro per preparare l’uscita ufficiale del proprio marchio “Alberto Carlo” a livello internazionale. Il debutto avverrà a all’ “Alta Moda Alta Roma” organizzata in luglio dalla Camera Nazionale della Moda. L’obiettivo è quello di creare un marchio globale per tutti i settori merceologici del lusso: dai profumi alle scarpe, dall’arredamento ai natanti, passando naturalmente dall’abbigliamento. Varnier ha deciso di realizzare tutto questo con base a Pordenone, nella sede storica di via Fontanazze, dove dal 1945 la famiglia ha portato avanti la propria attività sartoriale. Anche se il padre e il nonno sono conosciuti per la ditta di impianti elettrici, Alberto Carlo ha ereditato l’esperienza nel settore del tessile della famiglia materna, impegnata nella creazione di tessuti di seta fino agli anni ‘70, con setifici a Vittorio Veneto, Comasco e Caserta, con il nonno che forniva bozzetti a Valentino e al gruppo Marzotto.
Dopo 25 anni, il nostro giovane stilista, nelle cui vene scorre anche un po’ di sangue di Michelangelo Grigoletti, fa rifiorire la storia della propria famiglia in questo settore e, in senso lato, anche quella di Pordenone, sede storica dell’industria tessile. Definito dalla stampa del settore “le nouvelle Valentino”, i punti di forza del suo stile sono nei ricami fatti a mano e nella lavorazione dei tessuti leggeri. Se alcuni suoi capi esclusivi sono già stati venduti tra Parigi, Mosca e il Libano, quello di Alberto Carlo Varnier Piotti è made in Italy al 100%, anzi made in Pordenone. L’80% degli artigiani nel settore stanno proprio tra Veneto e Friuli e il nostro stilista sta selezionando personale specializzato con buona manualità e passione, da inserire nell’organico della propria impresa.

2.001