Webcam

“Alimentare Watson!”: al via il primo Festival sull’alimentazione

alimentare-watsonÈ tutto pronto per l’avvio di ”Alimentare, Watson!”, il primo Festival sull’alimentazione che da domani 7 a domenica 9 aprile porterà nelle principali piazze e librerie del centro storico un ricco programma di laboratori, incontri e giochi pensati principalmente per i bambini. Per tre giorni si parlerà e ci si divertirà con il cibo e si rifletterà in tanti modi diversi, con l’intento di far scoprire ai più piccoli un mondo vario e meraviglioso attraverso un viaggio esplorativo tra sapori, tradizioni, cultura. Una trentina di laboratori organizzati a rotazione tra sabato 8 e domenica 9 aprile accompagneranno i bambini in un viaggio tra esperimenti scientifici, curiosità storiche sulle rotte dei grandi navigatori, assaggi, disegni creativi e tante, tante storie inventate assieme. La manifestazione è organizzata dall’omonima associazione ”Alimentare, Watson!” con la collaborazione del Comune di Udine attraverso l’ufficio di progetto “Città Sane” e con il patrocinio della Regione. Tra i partner della manifestazione non poteva mancare Coldiretti, che fornirà le materie prime per i laboratori e sarà presente anche con la vendita diretta dei mercati di Campagna Amica.

«La nostra amministrazione – sottolinea il sindaco di Udine, Furio Honsell – si è impegnata con convinzione fin dall’inizio nella promozione degli stili alimentari sani sin dall’infanzia e anche per il raggiungimento di quelli che sono gli obiettivi di sostenibilità delle Nazioni Unite e in particolare il 12°, relativo al consumo responsabile e al contrasto allo spreco alimentare».

Alimentare Watson è un progetto nato dalla consapevolezza di quanto sia importante, sin dall’infanzia, trasmettere in modo corretto e consapevole il valore del cibo, inteso sia come opportunità di nutrirsi nel migliore dei modi possibili, sia di salvaguardare, attraverso le buone prassi e abitudini, la propria salute e quella dell’ambiente in cui viviamo. Per raggiungere questo obiettivo, l’associazione sta lavorando su due fronti diversi ma paralleli: la costruzione della filiera Food4Future e l’educazione alimentare nei bambini tra i 6 e 10 anni, grazie al supporto di professionisti, esperti e altre associazioni già attive sul territorio. Attualmente fanno parte del team nutrizionisti, chef, tecnologi alimentari, artisti, formatori e sportivi.

«Siamo molto soddisfatti di aver contribuito a lanciare questa importante iniziativa che pone al centro il tema dell’educazione alimentare e degli stili di vita sani – è il commento dell’assessore all’Educazione, Sport e Stili di vita, Raffaella Basana –. Ringrazio gli organizzatori per aver ideato a realizzato il progetto e invito tutte le famiglie a partecipare all’evento». Una visione condivisa anche dall’assessore ai Diritti di cittadinanza, Antonella Nonino. «Un’importante iniziativa per sensibilizzare al tema della corretta alimentazione i bambini e quindi le famiglie – osserva Nonino –, lavorando anche sulla lotta allo spreco alimentare per una comunità sana e consapevole. Un ringraziamento agli eccezionali organizzatori dell’evento».

Programma. Il Festival si aprirà venerdì 7 aprile alle 9.30 nell’auditorium Menossi con le premiazioni del concorso ”Alimentare Watson”, che ha visto la partecipazione di 22 classi impegnate sul tema ”Il cibo per me è…” per raccontare, attraverso disegni, testi, filastrocche, canzoni, video, cosa rappresenta il cibo nella nostra vita quotidiana, ma anche come immaginiamo sarà in futuro. Per l’occasione lo scrittore Matteo Razzini presenterà, in anteprima assoluta nazionale, il suo spettacolo “La ricetta della strafelicita”.

Nel pomeriggio, dalle 14.15 alle 19.30, saranno proposti tre tavoli di discussione sui temi della sostenibilità, della lotta allo spreco e della ristorazione scolastica. Ospite speciale sarà Thomas Andersen della catena WeFood Danmark, organizzazione che ha lanciato il primo supermercato di ”prodotti in surplus”, ovvero prodotti perfettamente a norma con la normativa alimentare, ma non più vendibili per ravvicinata scadenza o confezione danneggiata.

La manifestazione entrerà poi nel vivo nelle giornate di sabato e domenica, con l’inaugurazione alle 14.30 di sabato 8 aprile in piazzetta Lionello, seguita da tantissimi appuntamenti dedicati al cibo, come i laboratori di riuso o di cucina figli-genitori, o quelli dedicati al miele, al latte, ai biscotti, ai viaggi nei sapori del mondo, ma anche visite guidate a cura del Fai (in Corte Morpurgo o alla Loggia del Lionello), giochi ed esperimenti, curiosità sul cibo, per concludere poi con una divertente Caccia al tesoro. Gran finale nella serata di domenica, dalle 18.15 alle 20, con ”E pizza sia!”, una pizzata gratuita offerta dai panificatori aderenti a Confcommercio.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero, ma è consigliata la prenotazione sul sito internet www.alimentarewatson.org.

 

#eventi

alimentare-watsonÈ tutto pronto per l’avvio di ”Alimentare, Watson!”, il primo Festival sull’alimentazione che da domani 7 a domenica 9 aprile porterà nelle principali piazze e librerie del centro storico un ricco programma di laboratori, incontri e giochi pensati principalmente per i bambini. Per tre giorni si parlerà e ci si divertirà con il cibo e si rifletterà in tanti modi diversi, con l’intento di far scoprire ai più piccoli un mondo vario e meraviglioso attraverso un viaggio esplorativo tra sapori, tradizioni, cultura. Una trentina di laboratori organizzati a rotazione tra sabato 8 e domenica 9 aprile accompagneranno i bambini in un viaggio tra esperimenti scientifici, curiosità storiche sulle rotte dei grandi navigatori, assaggi, disegni creativi e tante, tante storie inventate assieme. La manifestazione è organizzata dall’omonima associazione ”Alimentare, Watson!” con la collaborazione del Comune di Udine attraverso l’ufficio di progetto “Città Sane” e con il patrocinio della Regione. Tra i partner della manifestazione non poteva mancare Coldiretti, che fornirà le materie prime per i laboratori e sarà presente anche con la vendita diretta dei mercati di Campagna Amica.

«La nostra amministrazione – sottolinea il sindaco di Udine, Furio Honsell – si è impegnata con convinzione fin dall’inizio nella promozione degli stili alimentari sani sin dall’infanzia e anche per il raggiungimento di quelli che sono gli obiettivi di sostenibilità delle Nazioni Unite e in particolare il 12°, relativo al consumo responsabile e al contrasto allo spreco alimentare».

Alimentare Watson è un progetto nato dalla consapevolezza di quanto sia importante, sin dall’infanzia, trasmettere in modo corretto e consapevole il valore del cibo, inteso sia come opportunità di nutrirsi nel migliore dei modi possibili, sia di salvaguardare, attraverso le buone prassi e abitudini, la propria salute e quella dell’ambiente in cui viviamo. Per raggiungere questo obiettivo, l’associazione sta lavorando su due fronti diversi ma paralleli: la costruzione della filiera Food4Future e l’educazione alimentare nei bambini tra i 6 e 10 anni, grazie al supporto di professionisti, esperti e altre associazioni già attive sul territorio. Attualmente fanno parte del team nutrizionisti, chef, tecnologi alimentari, artisti, formatori e sportivi.

«Siamo molto soddisfatti di aver contribuito a lanciare questa importante iniziativa che pone al centro il tema dell’educazione alimentare e degli stili di vita sani – è il commento dell’assessore all’Educazione, Sport e Stili di vita, Raffaella Basana –. Ringrazio gli organizzatori per aver ideato a realizzato il progetto e invito tutte le famiglie a partecipare all’evento». Una visione condivisa anche dall’assessore ai Diritti di cittadinanza, Antonella Nonino. «Un’importante iniziativa per sensibilizzare al tema della corretta alimentazione i bambini e quindi le famiglie – osserva Nonino –, lavorando anche sulla lotta allo spreco alimentare per una comunità sana e consapevole. Un ringraziamento agli eccezionali organizzatori dell’evento».

Programma. Il Festival si aprirà venerdì 7 aprile alle 9.30 nell’auditorium Menossi con le premiazioni del concorso ”Alimentare Watson”, che ha visto la partecipazione di 22 classi impegnate sul tema ”Il cibo per me è…” per raccontare, attraverso disegni, testi, filastrocche, canzoni, video, cosa rappresenta il cibo nella nostra vita quotidiana, ma anche come immaginiamo sarà in futuro. Per l’occasione lo scrittore Matteo Razzini presenterà, in anteprima assoluta nazionale, il suo spettacolo “La ricetta della strafelicita”.

Nel pomeriggio, dalle 14.15 alle 19.30, saranno proposti tre tavoli di discussione sui temi della sostenibilità, della lotta allo spreco e della ristorazione scolastica. Ospite speciale sarà Thomas Andersen della catena WeFood Danmark, organizzazione che ha lanciato il primo supermercato di ”prodotti in surplus”, ovvero prodotti perfettamente a norma con la normativa alimentare, ma non più vendibili per ravvicinata scadenza o confezione danneggiata.

La manifestazione entrerà poi nel vivo nelle giornate di sabato e domenica, con l’inaugurazione alle 14.30 di sabato 8 aprile in piazzetta Lionello, seguita da tantissimi appuntamenti dedicati al cibo, come i laboratori di riuso o di cucina figli-genitori, o quelli dedicati al miele, al latte, ai biscotti, ai viaggi nei sapori del mondo, ma anche visite guidate a cura del Fai (in Corte Morpurgo o alla Loggia del Lionello), giochi ed esperimenti, curiosità sul cibo, per concludere poi con una divertente Caccia al tesoro. Gran finale nella serata di domenica, dalle 18.15 alle 20, con ”E pizza sia!”, una pizzata gratuita offerta dai panificatori aderenti a Confcommercio.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero, ma è consigliata la prenotazione sul sito internet www.alimentarewatson.org.

 

#eventi

Powered by WPeMatico

facebook
496

“Alimentare Watson!”: al via il primo Festival sull’alimentazione

alimentare-watsonÈ tutto pronto per l’avvio di ”Alimentare, Watson!”, il primo Festival sull’alimentazione che da domani 7 a domenica 9 aprile porterà nelle principali piazze e librerie del centro storico un ricco programma di laboratori, incontri e giochi pensati principalmente per i bambini. Per tre giorni si parlerà e ci si divertirà con il cibo e si rifletterà in tanti modi diversi, con l’intento di far scoprire ai più piccoli un mondo vario e meraviglioso attraverso un viaggio esplorativo tra sapori, tradizioni, cultura. Una trentina di laboratori organizzati a rotazione tra sabato 8 e domenica 9 aprile accompagneranno i bambini in un viaggio tra esperimenti scientifici, curiosità storiche sulle rotte dei grandi navigatori, assaggi, disegni creativi e tante, tante storie inventate assieme. La manifestazione è organizzata dall’omonima associazione ”Alimentare, Watson!” con la collaborazione del Comune di Udine attraverso l’ufficio di progetto “Città Sane” e con il patrocinio della Regione. Tra i partner della manifestazione non poteva mancare Coldiretti, che fornirà le materie prime per i laboratori e sarà presente anche con la vendita diretta dei mercati di Campagna Amica.

«La nostra amministrazione – sottolinea il sindaco di Udine, Furio Honsell – si è impegnata con convinzione fin dall’inizio nella promozione degli stili alimentari sani sin dall’infanzia e anche per il raggiungimento di quelli che sono gli obiettivi di sostenibilità delle Nazioni Unite e in particolare il 12°, relativo al consumo responsabile e al contrasto allo spreco alimentare».

Alimentare Watson è un progetto nato dalla consapevolezza di quanto sia importante, sin dall’infanzia, trasmettere in modo corretto e consapevole il valore del cibo, inteso sia come opportunità di nutrirsi nel migliore dei modi possibili, sia di salvaguardare, attraverso le buone prassi e abitudini, la propria salute e quella dell’ambiente in cui viviamo. Per raggiungere questo obiettivo, l’associazione sta lavorando su due fronti diversi ma paralleli: la costruzione della filiera Food4Future e l’educazione alimentare nei bambini tra i 6 e 10 anni, grazie al supporto di professionisti, esperti e altre associazioni già attive sul territorio. Attualmente fanno parte del team nutrizionisti, chef, tecnologi alimentari, artisti, formatori e sportivi.

«Siamo molto soddisfatti di aver contribuito a lanciare questa importante iniziativa che pone al centro il tema dell’educazione alimentare e degli stili di vita sani – è il commento dell’assessore all’Educazione, Sport e Stili di vita, Raffaella Basana –. Ringrazio gli organizzatori per aver ideato a realizzato il progetto e invito tutte le famiglie a partecipare all’evento». Una visione condivisa anche dall’assessore ai Diritti di cittadinanza, Antonella Nonino. «Un’importante iniziativa per sensibilizzare al tema della corretta alimentazione i bambini e quindi le famiglie – osserva Nonino –, lavorando anche sulla lotta allo spreco alimentare per una comunità sana e consapevole. Un ringraziamento agli eccezionali organizzatori dell’evento».

Programma. Il Festival si aprirà venerdì 7 aprile alle 9.30 nell’auditorium Menossi con le premiazioni del concorso ”Alimentare Watson”, che ha visto la partecipazione di 22 classi impegnate sul tema ”Il cibo per me è…” per raccontare, attraverso disegni, testi, filastrocche, canzoni, video, cosa rappresenta il cibo nella nostra vita quotidiana, ma anche come immaginiamo sarà in futuro. Per l’occasione lo scrittore Matteo Razzini presenterà, in anteprima assoluta nazionale, il suo spettacolo “La ricetta della strafelicita”.

Nel pomeriggio, dalle 14.15 alle 19.30, saranno proposti tre tavoli di discussione sui temi della sostenibilità, della lotta allo spreco e della ristorazione scolastica. Ospite speciale sarà Thomas Andersen della catena WeFood Danmark, organizzazione che ha lanciato il primo supermercato di ”prodotti in surplus”, ovvero prodotti perfettamente a norma con la normativa alimentare, ma non più vendibili per ravvicinata scadenza o confezione danneggiata.

La manifestazione entrerà poi nel vivo nelle giornate di sabato e domenica, con l’inaugurazione alle 14.30 di sabato 8 aprile in piazzetta Lionello, seguita da tantissimi appuntamenti dedicati al cibo, come i laboratori di riuso o di cucina figli-genitori, o quelli dedicati al miele, al latte, ai biscotti, ai viaggi nei sapori del mondo, ma anche visite guidate a cura del Fai (in Corte Morpurgo o alla Loggia del Lionello), giochi ed esperimenti, curiosità sul cibo, per concludere poi con una divertente Caccia al tesoro. Gran finale nella serata di domenica, dalle 18.15 alle 20, con ”E pizza sia!”, una pizzata gratuita offerta dai panificatori aderenti a Confcommercio.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero, ma è consigliata la prenotazione sul sito internet www.alimentarewatson.org.

 

#eventi

alimentare-watsonÈ tutto pronto per l’avvio di ”Alimentare, Watson!”, il primo Festival sull’alimentazione che da domani 7 a domenica 9 aprile porterà nelle principali piazze e librerie del centro storico un ricco programma di laboratori, incontri e giochi pensati principalmente per i bambini. Per tre giorni si parlerà e ci si divertirà con il cibo e si rifletterà in tanti modi diversi, con l’intento di far scoprire ai più piccoli un mondo vario e meraviglioso attraverso un viaggio esplorativo tra sapori, tradizioni, cultura. Una trentina di laboratori organizzati a rotazione tra sabato 8 e domenica 9 aprile accompagneranno i bambini in un viaggio tra esperimenti scientifici, curiosità storiche sulle rotte dei grandi navigatori, assaggi, disegni creativi e tante, tante storie inventate assieme. La manifestazione è organizzata dall’omonima associazione ”Alimentare, Watson!” con la collaborazione del Comune di Udine attraverso l’ufficio di progetto “Città Sane” e con il patrocinio della Regione. Tra i partner della manifestazione non poteva mancare Coldiretti, che fornirà le materie prime per i laboratori e sarà presente anche con la vendita diretta dei mercati di Campagna Amica.

«La nostra amministrazione – sottolinea il sindaco di Udine, Furio Honsell – si è impegnata con convinzione fin dall’inizio nella promozione degli stili alimentari sani sin dall’infanzia e anche per il raggiungimento di quelli che sono gli obiettivi di sostenibilità delle Nazioni Unite e in particolare il 12°, relativo al consumo responsabile e al contrasto allo spreco alimentare».

Alimentare Watson è un progetto nato dalla consapevolezza di quanto sia importante, sin dall’infanzia, trasmettere in modo corretto e consapevole il valore del cibo, inteso sia come opportunità di nutrirsi nel migliore dei modi possibili, sia di salvaguardare, attraverso le buone prassi e abitudini, la propria salute e quella dell’ambiente in cui viviamo. Per raggiungere questo obiettivo, l’associazione sta lavorando su due fronti diversi ma paralleli: la costruzione della filiera Food4Future e l’educazione alimentare nei bambini tra i 6 e 10 anni, grazie al supporto di professionisti, esperti e altre associazioni già attive sul territorio. Attualmente fanno parte del team nutrizionisti, chef, tecnologi alimentari, artisti, formatori e sportivi.

«Siamo molto soddisfatti di aver contribuito a lanciare questa importante iniziativa che pone al centro il tema dell’educazione alimentare e degli stili di vita sani – è il commento dell’assessore all’Educazione, Sport e Stili di vita, Raffaella Basana –. Ringrazio gli organizzatori per aver ideato a realizzato il progetto e invito tutte le famiglie a partecipare all’evento». Una visione condivisa anche dall’assessore ai Diritti di cittadinanza, Antonella Nonino. «Un’importante iniziativa per sensibilizzare al tema della corretta alimentazione i bambini e quindi le famiglie – osserva Nonino –, lavorando anche sulla lotta allo spreco alimentare per una comunità sana e consapevole. Un ringraziamento agli eccezionali organizzatori dell’evento».

Programma. Il Festival si aprirà venerdì 7 aprile alle 9.30 nell’auditorium Menossi con le premiazioni del concorso ”Alimentare Watson”, che ha visto la partecipazione di 22 classi impegnate sul tema ”Il cibo per me è…” per raccontare, attraverso disegni, testi, filastrocche, canzoni, video, cosa rappresenta il cibo nella nostra vita quotidiana, ma anche come immaginiamo sarà in futuro. Per l’occasione lo scrittore Matteo Razzini presenterà, in anteprima assoluta nazionale, il suo spettacolo “La ricetta della strafelicita”.

Nel pomeriggio, dalle 14.15 alle 19.30, saranno proposti tre tavoli di discussione sui temi della sostenibilità, della lotta allo spreco e della ristorazione scolastica. Ospite speciale sarà Thomas Andersen della catena WeFood Danmark, organizzazione che ha lanciato il primo supermercato di ”prodotti in surplus”, ovvero prodotti perfettamente a norma con la normativa alimentare, ma non più vendibili per ravvicinata scadenza o confezione danneggiata.

La manifestazione entrerà poi nel vivo nelle giornate di sabato e domenica, con l’inaugurazione alle 14.30 di sabato 8 aprile in piazzetta Lionello, seguita da tantissimi appuntamenti dedicati al cibo, come i laboratori di riuso o di cucina figli-genitori, o quelli dedicati al miele, al latte, ai biscotti, ai viaggi nei sapori del mondo, ma anche visite guidate a cura del Fai (in Corte Morpurgo o alla Loggia del Lionello), giochi ed esperimenti, curiosità sul cibo, per concludere poi con una divertente Caccia al tesoro. Gran finale nella serata di domenica, dalle 18.15 alle 20, con ”E pizza sia!”, una pizzata gratuita offerta dai panificatori aderenti a Confcommercio.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero, ma è consigliata la prenotazione sul sito internet www.alimentarewatson.org.

 

#eventi

Powered by WPeMatico

facebook
497