Bearzi

Ambiente: Arpa si presenta al pubblico in incontri aperti il 22/11

Trieste, 18 nov – Mancano ormai pochi giorni all’ultimo
“Appuntamento al buio” programmato dall’Agenzia regionale per la
protezione dell’ambiente, Arpa, per il 2017. L’evento, che si
terrà il prossimo mercoledì 22 novembre in contemporanea nelle
cinque principali sedi di Arpa (Trieste, Gorizia, Palmanova,
Udine e Pordenone), fa parte del ciclo di incontri aperti al
pubblico finalizzati a far conoscere le principali attività
condotte dall’Agenzia per l’ambiente a favore dell’intera
collettività regionale.

Il programma di quest’ultimo appuntamento è molto ricco, in
quanto, oltre ai consueti incontri a carattere
tecnico-scientifico, è prevista anche l’esibizione del gruppo
teatrale e musicale Ambientarti-Arpa FVG, che porterà in scena
(Udine, auditorium Zanon, ore 11) “Che spettacolo di scienza:
atomi, particelle e sogni”, pièce autoprodotta sui temi dello
sviluppo sostenibile.

Gli Appuntamenti al buio si terranno nelle fasce orarie 10-13 e
14-17 e sono ad ingresso libero. La partecipazione è aperta a
tutta la cittadinanza previa iscrizione. Per le modalità di
iscrizione e gli orari si invita a consultare il sito web di Arpa
www.arpa.fvg.it
(http://www.arpa.fvg.it/cms/hp/news/Giornata-trasparenza-22-novemb
re-2017.html)

Nel dettaglio il programma prevede nella sede Arpa di Gorizia
(via III Armata) un appuntamento sulla qualità dell’aria con
riferimento alle emissioni odorigene.

A Palmanova (via Cairoli, 14), dalle 10 alle 13, verranno
illustrate le modalità di gestione dei rifiuti, dedicando
maggiore attenzione ai rifiuti spiaggiati e alle microplastiche
presenti nelle acque di mare; mentre nel pomeriggio, dalle 14
alle 17, si terrà un laboratorio di educazione ambientale.

Il monitoraggio dei pollini e le autorizzazioni ambientali
saranno oggetto delle presentazioni che si terranno nella sede
Arpa di Pordenone (via delle Acque, 28); sempre a Pordenone si
parlerà di autorizzazioni ambientali e verranno presentate le
attività Arpa a sostegno dei nuovi insediamenti produttivi
(Informimpresa).

Nella sede di Udine (c/o Ospedale Civile, pad. 3, seminterrato)
verranno presentate le attività sulle radiazioni
elettromagnetiche, sulla depurazione delle acque reflue urbane,
sulle deposizioni di inquinanti atmosferici e sui nuovi strumenti
di indagine nelle acque interne. Sempre a Udine, solo dalle 10
alle 13, si parlerà di radiazioni ionizzanti.

Infine, nella sede Arpa di Trieste (via La Marmora, 13), dalle 10
alle 13, si parlerà di qualità dell’aria con riferimento ai
pollini e alle analisi in laboratorio, di monitoraggio chimico
delle acque di mare e di benthos marino. Dalle 14 alle 17 si
parlerà invece del monitoraggio delle acque marine e di
transizione, di bonifica dei siti contaminati, di controllo del
territorio e di amianto aerodisperso.

Sempre previa iscrizione, sarà infine possibile effettuare una
visita guidata a una stazione di misura della qualità dell’aria
nelle stazioni presenti a Gorizia (via Duca D’Aosta), Pordenone
(viale Marconi), Udine (via S. Daniele) e Trieste (via Carpineto).

Gli Appuntamenti al buio proposti dall’Arpa rientrano nell’ambito
del Piano per la trasparenza, che ogni Ente pubblico è tenuto ad
adottare al fine di consentire ai cittadini, alle associazioni
dei consumatori, alle rappresentanze delle categorie economiche e
produttive del territorio, una corretta valutazione
dell’integrità e legalità dell’ente.

Negli Appuntamenti al buio il pubblico può apprendere i segreti
dell’ambiente direttamente dai tecnici ed esperti dell’Agenzia,
attraverso incontri tematici e laboratori. I segreti saranno
svelati a poco a poco in un percorso che stimolerà la curiosità e
l’apprendimento attivo, adottando la modalità dello “speed date”.
In pratica, i partecipanti verranno accolti in un desk, a
rotazione, singolarmente (o a piccoli gruppi) da un esperto di
Arpa, che racconterà il proprio lavoro, stimolando la curiosità,
il confronto e il dibattito. Una modalità che consente di
conoscere tante persone, nella speranza che prima o poi scocchi
una scintilla per suscitare nell’ospite una maggiore sensibilità
verso l’ambiente, o più in generale verso le scienze applicate.
ARC/ARPA/Com

Powered by WPeMatico

facebook
1.013