Bearzi

AMBIENTE: SANTORO, DARE CONTINUITÀ A RISERVA NATURALE LAGO DI CORNINO

Forgaria (Udine), 04 set – Nell’ambiente suggestivo della
Riserva naturale regionale del lago di Cornino, nel Comune di
Forgaria (Ud), un giovane grifone oggi ha spiccato il suo primo
volo, aprendo i suoi quasi tre metri di ali sullo specchio
d’acqua verde-azzurro, la cui trasparenza impreziosisce e rende
ancora più unica quest’area incontaminata del Friuli Venezia
Giulia.

E’ stata l’assessore regionale alla Infrastrutture e Territorio
Mariagrazia Santoro, assieme alle altre autorità civili presenti
all’evento, a liberare simbolicamente dal Centro visite della
Riserva il grifone nel corso della manifestazione “Vivi e liberi
di volare… buon viaggio giovane grifone”, organizzata nell’ambito
della giornata internazionale di sensibilizzazione al rispetto
degli avvoltoi.

E’ la colonia di oltre 150 esemplari a fare della Riserva uno
speciale punto di osservazione, popolato dai grifoni grazie
all’approvvigionamento – composto da carcasse di animali deceduti
per cause naturali o a seguito di incidenti stradali – garantito
dalla cooperativa che gestisce e cura il Centro.
E non a caso la Regione, come ha ricordato l’assessore Santoro
nel corso del suo intervento alla conferenza che ha preceduto la
liberazione del grifone, ha stanziato nell’ultimo assestamento di
bilancio 40mila euro per dotare la Riserva delle attrezzature
necessarie al trasporto e alla conservazione del cibo destinato
ai volatili.

Questa è una realtà che merita un sostegno continuativo e non
sporadico, ha sottolineato l’assessore Santoro, ricordando che il
centro visite è il frutto di quotidiani impegni e del lavoro di
grandi professionalità “e – ha aggiunto – se noi riteniamo che un
sito come questo sia strategico per il nostro sistema identitario
e per lo sviluppo del turismo, dobbiamo mettere in grado chi lo
gestisce di poter operare con continuità”.

E’ proprio la particolare attrazione che la Riserva del lago del
Cornino può offrire all’offerta turistica regionale è stata
l’occasione, per l’assessore Santoro, di affermare il nuovo ruolo
di PromoTurismo FVg, che curerà la promozione di tutte le realtà
regionali “perchè – ha detto l’assessore – la somma della parti
dà un risultato più grande di quello dei singoli”.

Nel Centro visite del Parco del Cornino trovano ospitalità nelle
ampie voliere alcuni esemplari di diverse specie: il corvo
imperiale, il gufo reale, la poiana e il capovaccaio.
“Tutti animali – ha spiegato il responsabile del “Progetto
grifone” Fulvio Genero – che singolarmente non sono in grado di
vivere in libertà a causa di menomazioni fisiche o per essere
cresciuti in cattività, e quindi incapaci di resistere
nell’ambiente naturale. Fra questi anche i genitori del grifone
liberato oggi”.

All’evento odierno hanno partecipato, oltre all’assessore
regionale Santoro, anche il sindaco di Forgaria Pierluigi
Molinaro, il vicesindaco Luigino Ingrassi, l’assessore
provinciale Mario Quai e la consigliera regionale Barbara Zilli.

Il Centro visite della Riserva è aperto fino al mese di settembre
tutta la settimana con orario 9-13 e 14-18. Da ottobre: il
martedì e il giovedì dalle 9 alle 13; il sabato, la domenica e i
festivi dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 16. L’ingresso è gratuito.
ARC/GG/ppd

Powered by WPeMatico

facebook
446