Bearzi

Ambiente: Scoccimarro, aMare Fvg esempio concreto difesa natura

Trieste, 17 ott – “Questa iniziativa è importante perché
rappresenta in concreto la volontà con cui l’Amministrazione
regionale pone in primo piano la difesa dell’ambiente. Non a
caso, infatti, il Friuli Venezia Giulia è candidato a diventare
Regione pilota per la sperimentazione della strategia europea che
mira a raggiungere un’economia con emissioni zero di gas a
effetto serra entro il 2050, obiettivo al centro del Green Deal
europeo”.

Lo ha detto oggi a Trieste l’assessore regionale alla Difesa
dell’ambiente, Fabio Scoccimarro, a margine dell’operazione di
pulizia del Canale di Ponterosso compiuta all’interno del
progetto pilota “aMare Fvg”, attraverso il quale
l’Amministrazione favorisce e supporta la raccolta di rifiuti dai
fondali marini. L’evento, organizzato dalla Società Velica di
Barcola e Grignano, rientra nell’ambito delle manifestazioni
dell’edizione di quest’anno della Barcolana e lo scorso 3 ottobre
era stato rinviato a causa del maltempo.

Come ha ricordato lo stesso Scoccimarro, l’iniziativa ha visto la
partnership istituzionale del Comune di Trieste, prima
municipalità ad aderire al progetto “aMare Fvg”. Al capoluogo
giuliano, come ha puntualizzato l’assessore, seguiranno anche
altri comuni rivieraschi della regione.

Scoccimarro ha poi parlato di come sia in atto una vera e propria
rivoluzione culturale sul tema dell’ambiente, che sta alzando la
sensibilità collettiva verso un problema, quello
dell’inquinamento, che rischia, senza un cambio di passo, di
pregiudicare il futuro delle nuove generazioni. “Per questo – ha
concluso – la Regione ha fissato al 2045, con 5 anni di anticipo,
il termine entro il quale conseguire il traguardo del Green Deal
europeo”.
ARC/GG/ep

Powered by WPeMatico

facebook
146