Bearzi

Amoroso darà addio al calcio al Friuli

udinese_004-amoroso copia

Di incerto c’è soltanto il giorno dell’appuntamento. Attesa, interpreti e luogo sono invece definiti. Marcio Dos Santos Amoroso ha scelto Udine e l’Udinese per la sua partita di addio al calcio: l’ex Pallone d’Oro brasiliano si è già messo in contatto con i vertici bianconeri e i preparativi sono avanzatissimi.

Quindi lo Stadio Friuli, in una cornice di pubblico che – ne siamo certi – sarà di assoluto prestigio, riabbraccerà uno dei suoi figli prediletti nell’ultimo atto di una carriera che lo ha portato a indossare anche le maglie di Guaranì, Verdy Kawasaki, Flamengo, Parma, Borussia Dortmund, Malaga, San Paolo, Milan, Corinthians, Gremio e Aris Salonicco. A Udine, però, ha cominciato il suo volo, ha aperto le ali e Marcio è diventato… Amoroso: d’altra parte, per ricordarlo, bastano i numeri e i suoi 38 gol in 86 presenze con la maglia bianconera.

In primavera, Marcio verrà appositamente a Udine per approfondire i dettagli di un appuntamento che avverrà o nei mesi finali del 2010 o nei primi mesi del 2011. Sul prato del Friuli, per l’”Amoroso-day”, l’Udinese Calcio sta organizzando una parata di stelle. Ne citiamo qualcuna in ordine sparso: il grandissimo Zico, Toninho Cerezo, Careca e altri giocatori brasiliani indicati da Marcio. Inoltre, buona parte dei suoi ex compagni ai tempi dell’Udinese come Bierhoff, Giannichedda, Bertotto, Turci, Locatelli, Poggi, Calori, Rossitto, Jorgensen, Sosa, Walem e molti altri ancora.

Grande l’entusiasmo suscitato in Brasile dalla notizia; già un’emittente nazionale verdeoro si sta attivando per la copertura totale dell’evento. Tutti i proventi derivanti dall’evento saranno devoluti – per espressa volontà dello stesso Amoroso – alla Onlus bianconera “Udinese per la Vita”. Dimostrazione lampante, una volta di più, della statura morale di un fuoriclasse che una volta deliziava i nostri tifosi e che oggi ha scelto ancora loro per l’ultimo dono della carriera. Congedandosi così con un segno indelebile in campo e fuori.

fonte articolo e foto: www.udinese.it

facebook

Lascia un commento

664