Anche Mattarella alla festa delle Frecce Tricolori

Hanno sorvolato i cieli d’Italia in uno dei momenti più difficili per il Paese. La loro scia ha saputo unire in unico abbraccio tricolore tutti i balconi da Nord a Sud, partendo da Codogno, prima zona rossa d’Italia, e raggiungendo poi tutti i capoluoghi.

Era fine maggio 2020, mancavano pochi giorni alla Festa della Repubblica. In quei momenti difficili, segnati da un duro lockdown, la Pattuglia acrobatica nazionale era per tutti simbolo di unità, solidarietà e ripresa. Oggi a distanza di mesi – alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella – le Frecce Tricolori hanno sorvolato i cieli di “casa”, quelli della base aerea di Rivolto, per celebrare una nuova ripartenza nel 60° anno dalla fondazione. “E’ stato entusiasmante” vedervi, “complimenti”, ha detto Mattarella, salutando i piloti.

Mattarella è arrivato a Rivolto nel pomeriggio, a bordo di un AirBus A319, ‘scortato’ da due Eurofighter, e al termine della manifestazione ha salutato i piloti delle Pattuglia acrobatica, complimentandosi con loro e mettendosi poi in posa per una foto di gruppo.

1.070