Anciuti Music Festival a Forni di Sopra

L’Anciuti Music Festival, con la direzione artistica del maestro Paolo Pollastri, primo oboe dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, è l’evento unico in Italia dedicato agli strumenti a fiato, con particolare attenzione per quelli ad ancia doppia, come l’oboe e il fagotto, promosso dal comune di Forni di Sopra con la consulenza organizzativa di Associazione Culturale Dorelab, il supporto di Regione Friuli Venezia Giulia, Fondazione Friuli, Riel S.R.L., Dria Società Idroelettrica, Legnolandia, e con la preziosa collaborazione di Risonanze Festival, Carniarmonie, Fondazione “Giorgio Cini”, Glasbeni Center Edgar Willems, Accademia Internazionale d’Organo “Giuseppe Gherardeschi”, Parco Naturale Dolomiti Friulane, Comune di Forni di Sotto, Pro Loco Forni di Sopra, Comune di Lestizza. Il festival deve la sua unicità alla figura eccezionale che ne ha ispirata la nascita: stiamo parlando di Giovanni Maria Anciuti, il raffinatissimo costruttore di strumenti a fiato esposti nei musei di tutta Europa, vissuto tra fine 600 e inizio 700, le cui origini riconducono proprio al piccolo paese incastonato nelle dolomiti friulane. 


Le tappe musicali sono molte, a partire da I concerti al tramonto a Forni di Sopra, sabato 10 luglio, alle ore 17.30 col Duo Valla – Scurati che svelerà tutta la bellezza della musica popolare attraverso lo strumento del Piffero delle Quattro Province, e mercoledì 4 agosto, alle 17.30, col Duo Anamorphoses chiamato a mostrare tutto il potenziale espressivo dell’oboe in ambito jazzistico, esperienza assolutamente rara nel panorama concertistico contemporaneo.

Sempre ad agosto, giovedì 26, alle ore 20.45, sarà la volta dei francesi Les Hautbois De Metz con la direzione di Serge Haerrig, venerdì 27 alle 20.45, l’ensemble La Petite Écurie in collaborazione con Carniarmonie. A Palmanova, il concerto conclusivo dell’Anciuti Music Festival in programma domenica 10 ottobre alle ore 17 con protagonisti Paolo Pollastri e Nir Gavrieli agli oboi, Paolo Calligaris e Andrea Bressan ai fagotti e la FVG Orchestra.

Coda novembrina del festival, tutta extra regione con l’Ensemble “J.M. Anciuti” con Paolo Pollastri (che negli anni ’80 ne fu ideatore) e Simone Bensi agli oboi barocchi, François de Rudder al fagotto barocco e Rossella Giannetti al clavicembalo, venerdì 26 novembre alle ore 17 a Venezia in collaborazione con la Fondazione “Giorgio Cini” e domenica 28 novembre alle 18, a Pistoia, in collaborazione con l’Accademia Internazionale d’Organo e Musica Antica “Giuseppe Gherardeschi”.

A riprova della vocazione allo studio e alla ricerca degli animatori del festival di Forni di Sopra, la quinta edizione darà ancora più rilevanza alla didattica degli strumenti ad ancia doppia col progetto “Reeds’n Kids”, un meeting internazionale destinato ai giovani talenti in collaborazione con il Glasbeni Center Edgar Willems di Lubiana, in programma da venerdì 20 a domenica 22 agosto. E poi, l’Anciuti Academy, in programma da lunedì 23 a sabato 28 agosto: una straordinaria masterclass di oboe, fagotto e musica da camera.

Evento tra gli eventi, venerdì 27 agosto alle ore 18.00 presso la Ciasa dai Fornés di Forni di Sopra, sarà la cerimonia di consegna di un prezioso fagotto copia di un Anciuti, denominato “Il fornese”, al comune di Forni di Sopra realizzato dal liutaio François de Rudder. 

Tutti i concerti sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria su https://anciutimusicfestival.it/

facebook
475