Il 7 Maggio 2022, dopo due anni di attesa, finalmente la nostra Distilleria tornerà ad essere una piccola Capitale della cultura!

La Giuria del Premio Nonino, presieduta da Antonio Damasio, e composta da Adonis, Suad Amiry, John Banville, Peter Brook, Luca Cendali, Emmanuel Le Roy Ladurie, James Lovelock, Claudio Magris, Norman Manea ed Edgar Morin ha così assegnato i Premi Nonino Quarantacinquesimo Anno + Due:

PREMIO NONINO RISIT D’AUR BARBATELLA D’ORO 2022
all’AFFIDO CULTURALE 

PREMIO INTERNAZIONALE NONINO 2022

a DAVID ALMOND

PREMIO NONINO 2022 ‘MAESTRI DEL NOSTRO TEMPO’

a NANCY FRASER e MAURO CERUTI

La consegna dei premi avverrà presso le Distillerie Nonino a Ronchi di Percoto, sabato 7 Maggio 2022 alle ore 11.00.

Questo il messaggio condiviso per l’occasione dal filosofo e sociologo francese Edgar Morin, Premio Nonino 2004 “a un Maestro del nostro tempo” e membro della giuria del Premio dal 2007:
 
“I premi letterari, artistici, filosofici nascono da Accademie o da istituzioni pubbliche. Ma in Friuli è nato un Premio internazionale al contempo letterario, artistico, filosofico in una distilleria che produce Grappa. Istituito in origine per salvare alcuni vitigni, il Premio Nonino ha assunto un respiro internazionale grazie alla sua Giuria, ai suoi premiati, alla reputazione di cui gode. Premia poeti, scrittori, cineasti, pensatori, nobili personalità umanistiche. Ha raggiunto il più alto livello culturale pur conservando il sapore di una meravigliosa Grappa. Ho avuto il privilegio di essere uno dei premiati, poi giurato del Premio Nonino e di partecipare agli indimenticabili incontri e Feste di assegnazione non di un singolo Premio ma di numerosi Premi, il più prestigioso dei quali ‘a un Maestro del nostro Tempo’.  Io rendo omaggio alla famiglia Nonino che, traendo spunto dalla terra e dai suoi frutti, ha saputo creare e far affermare un Premio che onora la cultura universale.
Viviamo un momento surreale in cui l’unica certezza è l’incertezza: mai come negli ultimi mesi abbiamo capito quanto i valori fondanti del Premio Nonino, istituito quarantacinque anni fa, siano visionari. Nato per salvare antichi vitigni autoctoni del Friuli in via di estinzione, il Premio sottolinea la «permanente attualità della Civiltà Contadina» intesa come rispetto per la terra, per il suo ecosistema, per i valori da lasciare in eredità alle future generazioni sapendo che la Terra è la casa di tutti e rappresenta le nostre radici e la nostra identità. I pericoli che la minacciano devono farci prendere coscienza della comunità di destino di tutti gli esseri umani ed esortarci alla fraternità.
 A tale proposito, desidero ricordare il Premio Speciale Nonino – 28 gennaio 1989 – assegnato dalla Giuria alla rivista Time Magazine per aver « eletto » la Terra ‘Personaggio dell’Anno’ – dedicando la prestigiosa copertina n.1 del 1989 al nostro Pianeta, soffocato da un filo di ferro – per attirare maggiormente l’attenzione di tutti i popoli sul problema più rilevante di tutti ed oggi ineludibile: la vita del nostro estenuato Pianeta e quindi la nostra stessa vita e ci invita a meditare sui nostri doveri e responsabilità ma, soprattutto, sui diritti delle generazioni future che abiteranno la Terra!…”
Grazie Mille
                                                                                                                                                          Edgar

1.318