PopSockets

Aquile 4 – Alleghe 1

Buon esordio nella seconda fase di campionato per le Generali Aquile FVG che al PalaVuerich vincono e convincono contro un Alleghe poco brillante. Per il team di Pontebba due punti che significano aggancio al secondo posto in compagnia dello stesso Alleghe e del Cortina vincitore a contro il Val Pusteria.
Si apre subito bene questo Relegation Round per il Pontebba che impone un ritmo alto all’incontro portandosi immediatamente in vantaggio alla prima occasione. Primo power-play dell’incontro e gli uomini di Vassiliyev vanno subito a segno: Margoni riceve un disco da Carlsson e da poco oltre la blu in posizione defilata fa partire uno slap che sorprende Hell con il puck che finisce alle spalle del goalie alleghese. Il Pontebba c’è e galvanizzato dalla rete continua a spingere come al 5’25” quando Cavanaugh sceso sulla sinistra vede libero al centro Aquino. Il tiro del 19 gialloblu sembra destinato a finire in fondo al sacco ma Hell si salva. L’Alleghe ci prova, ma con poco ordine e per vedere la prima azione degna di nota per le Civette bisogna attendere l’8’13” con un potente tiro di Fabrizio Fontanive su cui è attento Carpano. La formazione di Ivany si fa pericolosa ancora all’11’27” e all’11’43” prima con Jakobsen quindi con Bigotto, ma il risultato non cambia. Neppure il secondo power-play ampezzano da risultati e così il Pontebba continua a comandare il gioco amministrando bene il vantaggio. Anche in inferiorità Pontebba pericoloso con Kalmikov che chiama all’intervento Hell. Gli ultimi minuti sono ad appannaggio dell’Alleghe che prova a raggiungere il pareggio che però non arriva con il Pontebba che prova a rallentare il gioco per non correre rischi. L’ultimo brivido è per il Pontebba con Carpano che salva al 19’19” su un disco destinato nell’angolo basso.
Pontebba e Alleghe si affrontano a viso aperto anche nel secondo tempo con la formazione di casa che si fa subito pericolosa al 3’35” con una doppia conclusione di Kalmikov neutralizzata da Hell. Alleghe che fallisce anche il terzo power-play mentre le Aquile provano a pungere in contropiede con Margoni. Ogni tanto si vede la formazione di Ron Ivany che però fatica a organizzare qualcosa di pericoloso anche quando deve approfittare di un regalo della difesa friulana come al 10’53” quando Veggiato a tu per tu con Carpano non riesce a superarlo. La partita si accende al 16’12” con una stupenda azione Ciresa-Rigoni. Il numero 91 gialloblu riceve il disco al centro della pista ghiacciata e serve il compagno di spalle facendo passare il puck sotto le sue gambe. Rigoni si trova così sulla stecca un disco d’oro per il 2 a 0 che fa esplodere il PalaVuerich. Un minuto dopo ci prova anche Hecl, ma il difensore delle Aquile non trova il tempo per concludere. L’ultima azione del secondo tempo porta la firma dell’Alleghe che però non riesce a finalizzare una mischia davanti alla porta di Carpano.
Pronti, via e le Aquile triplicano. Passano soli 38 secondi e Cooper, con un grandissimo tiro dalla blu, supera per la terza volta Hell. La partita sembra chiusa anche perché l’Alleghe continua a essere poco pericoloso davanti alla gabbia di Carpano. Si vede ancora Margoni, invece, al 9’35” con una conclusione che trova pronto il goalie avversario, che è graziato all’11’22” su un rovescio di Aquino largo. Arriva, invece, la rete dell’Alleghe che approfitta di una inferiorità numerica al 12’31” e con De Biasio prova a riportarsi sotto. Pontebba che subisce il colpo e per circa quattro minuti è in balia degli avversari. Sundblad, De Biasio, Jakobsen e De Toni provano a riportare sotto le Civette con poca fortuna. Al 18’35” Ivany tenta anche la carta dell’uomo di movimento in più togliendo Hell dal ghiaccio e il gol arriva, ma sono le Generali a metterlo a segno al 19’26” ancora con capitan Margoni che sigla la sua doppietta personale e fissa il risultato sul 4 a 1 finale.

SGP Generali Aquile FVG – HC Alleghe Tegola Canadese 4:1 (1:0, 1:0, 2:1)

fonte: Tiziano Gualtieri

facebook

Lascia un commento

548