Aquile FVG: beffa agli shoot out contro Asiago

portiere aquileHanno molto da recriminare le Ice Hockey Aquile FVG sconfitte ai rigori dai campioni d’Italia dell’Asiago autori dell’ennesima rimonta dopo quella messa a segno contro il Cortina. Rigoni e compagni tengono bene a bada gli Stellati per circa 51 minuti, poi non arriva il colpo del ko cosa che permette ai vicentini di acciuffare il pareggio costringeendo i bianconeri agli shoot-out. Il rammarico per la sconfitta è doppio sia perché il Pontebba viene agganciato al quinto posto proprio dagli avversari sia perché la battuta d’arresto fatta registrare da Renon e Bolzano poteva lanciare la rincorsa friulana al terzo posto.

Le Aquile FVG si presentano all’Odegar senza il portiere Ho?evar rimasto in Friuli per una contrattura, al suo posto esordisce in questa stagione la giovane speranza Camin. Pontebba più pericoloso nei primi minuti soprattutto sull’asse Monych-Endicott con Bellissimo chiamato a entrare subito in partita. Al 7.20 il goalie italo/canadese si esalta su una deviazione sotto porta di Guerin dopo il missile scoccato da Lutz che festeggia il record di 172 presenze con le Aquile. Al primo giro di boa si vivacizza il match: i friulani sono più in palla e vengono premiati da un bel polsino ravvicinato (10.29) di Monych. Poco dopo è Felicetti ad andare vicino al raddoppio mentre l’occasione più ghiotta per i campioni d’Italia è sulla stecca di Matteo Tessari con Camin impegnato nel primo intervento degno di nota.

Lavrentiev mattatore del secondo drittel con diverse conclusioni e un assist. Lo svedese di origini russe è subito pericoloso in inferiorità a inizio periodo e poi serve a Rigoni il disco del raddoppio (22.57) che non lascia scampo al portiere stellato da posizione centrale. Borrelli poco prima non aveva sfruttato un assist al bacio di Adam Henrich. Aquile FVG che non si fermano, sono ancora pericolose con Lavrentiev mentre solo il palo ferma il puck scagliato da Guerin verso la gabbia di Bellissimo. L’Asiago fatica e parecchio, ben controllato da un Pontebba messo ottimamente sul ghiaccio e quando i vicentini riescono ad andare al tiro, come al 36.30 con un diagonale velenoso di Michael Henrich, trovano sulla loro strada un grande Camin che non fa rimpiangere l’assente Ho?evar.

Nel terzo tempo cambia al musica: capitan Borrelli e Intranuovo riescono a riportare a galla un Asiago fin lì confusionario. Le Aquile FVG falliscono la rete del ko intorno al 5′ quanto un power-play crea un po’ di scompiglio dalle parti di Bellissimo e allora ci pensa il numero 17 asiaghese (51.50) a rovinare lo shut-out di Camin autore comunque di una eccezionale partita. Gli Stellati sentono odore di pareggio, il giovane goalie deve togliere le castagne dal fuoco prima su DeMarchi e poi su Presti. All’estremo friulano, però, non riesce il “miracolo” al 55.35 in mischia su Borrelli che riprende per i capelli una partita che sembrava ormai persa. Nel supplementare non si sblocca il risultato e ai rigori è ancora l’esperienza di Intranuovo a far pendere la bilancia verso i campioni d’Italia.

facebook
508