Arena Ritten vs Generali Aquile FVG 5:4

Ritten - PontebbaPrima sconfitta stagionale per le Generali Aquile FVG con l’Arena Ritten che rimane ancora una volta indigesta per i friulani. Dopo Bolzano e Cortina si interrompe, quindi, l’imbattibilità delle Aquile al termine di una brutta partita giocata dai gialloblu che regalano molto ai Rittner Buam capaci di uscire dal tunnel soprattutto in virtù di un periodo centrale che frutta loro tre reti in sette minuti, gol che risulteranno decisivi per il risultato finale.

L’inizio gara è scoppiettante con le Aquile a sbloccare subito il risultato al primo affondo degno di nota. Un solo giro di lancette e Felicetti segna la sua prima rete con il Pontebba sorprendendo la retroguardia altoatesina deviando in fondo al sacco un disco vagante sotto porta. I locali faticano parecchio, al primo power play le Aquile non ne approfittano ed è proprio il punito Scelfo (12.04) che al rientro sul ghiaccio pareggia con un contropiede chiuso alla perfezione. Il capoarbitro fischia parecchio e alla seconda superiorità le Generali passano ancora. Questa volta è Bonni ad appofittare al meglio dell’uomo in più e al 16.34 riporta i suoi avanti. Il Ritten non molla la presa e resta agganciato con i denti trovando il giusto pareggio dopo meno di due minuti grazie al cecchino Tudin che si conferma l’uomo più temibile dei suoi, ruba un disco in zona neutra e infila Carpano sotto l’incrocio dei pali.

Nel secondo tempo succede davvero di tutto e sarà il preludio alla sconfitta delle Generali. Ci prova subito il Ritten con Jacina, ma dopo soli due minuti sono ancora le Aquile ad andare avanti grazie alla rete segnata da Ciresa abile, da posizione decentrata, a trovare il corridoio giusto sul secondo palo. La grinta friulana non si esaurisce e al 7.06 si va sul doppio vantaggio. Passaggio illuminato di Felicetti per il contropiede di Lutz che non fallisce l’1 contro 0. Sembra fatta anche perché gli altoatesini, nonostante le Generali sbaglino molto, non finalizzano gli attacchi. Poi, al 10.01 inizia la riscossa altoatesina. In superiorità è il top-scores Tudin, l’unico fino ad allora a non mollare, riporta sotto i suoi. Pochi secondi dopo è Lavrentiev a far venire i brividi ai tifosi dell’Arena Ritten che scampato pericolo, possono esultare al 13.31 quando – ancora in superiorità – May infila Carpano e completa la rimonta. Al 16.04 Bosio è costretto a interrompere l’incontro perché deve ricorrere ai sanitari dopo essere stato colpito a un ginocchio da un disco scagliato da Marchetti. Al ritorno sul ghiaccio Ritten che risorge dal baratro grazie alla rete di Tait che al 17.04 sfrutta al meglio un rebound concesso da Carpano su tiro di Tudin e mette a segno l’incredibile parziale di 3 a 0.

Aquile che scendono sul ghiaccio per un terzo periodo in cui è tutto da rifare dopo aver concesso fin troppo nel tempo centrale. Il Pontebba inizia subito spingendo con rabbia alla ricerca del pareggio. Friulani che creano tanti pericoli prima con Lavrentiev e Felicetti ma non trovano la rete. La pressione rimane costantemente alta da parte dei gialloblu che scoprono, però, il fianco a rapidi contropiedi avversari. Le sortite del Ritten, però, non fano male e la squadra di Frisch inizia ad alzare le barricate a protezione di Cloutier, barricate su cui ripetutamente si infrangono gli attacchi avversari. Ultimi minuti da brivido con i Rittner Buam che vanno vicino alla sesta rete prima con Ansoldi (palo) e poi con Jamieson (rigore fallito). Neppure l’uscita di Carpano porta alla sospirata rete che significherebbe over-time e il Pontebba è così costretto ad alzare bandiera bianca incassando la prima sconfitta della stagione.

– Finisce l’imbattibilità delle Aquile. Incredibile secondo periodo del Ritten che sotto 2:4 mette a segno un parziale di 3:0 e conquista i tre punti

RITTEN SPORT RENAULT TRUCKS – SGP GENERALI AQUILE FVG 5:4 (2:2, 3:2, 0:0)

Reti: 1’00” (0:1) Felicetti (Lavrentiev/Marchetti), 12’04” (1:1) Scelfo (Gruber/Pavlin), 16’34” (1:2 pp) Bonni (Raduns/Rigoni), 18’26” (2:2) Tudin (Jacina), 22’19” (2:3) Ciresa (Nikiforuk/Ambrosi), 27’06” (2:4) Lutz (Felicetti), 30’01” (3:4 pp) Tudin (Jacina/Ansoldi), 33’31” (4:4 pp) May (Tudin/Pavlin), 37’04” (5:4) Tait (Ansoldi/Tudin)

Ritten Sport Renault Trucks: Cloutier (Niederstatter); Hafner, Bregenzer, Pavlin, Ploner, Ramoser, Spinell D., Gruber; Rasom, Fink, Spinell T., May, Vigl, Rottensteiner, Tudin, Jacina, Tait, Jamieson, Daccordo, Scelfo, Ansoldi
Coach: Herbert Frisch

SGP Generali Aquile FVG: Carpano (Camin); Lutz, Marchetti, Ambrosi, Bonni, McElroy; Raduns, Delfino, Felicetti, Nikiforuk, Koivunen, Rigoni, Guerin, Ciresa, Lavrentiev, Nicolao, Rizzo, Stampfer
Coach: Tom Pokel

Arbitri: Bosio (Benvegnù/Tamiazzo)

Tiri: Ritten Sport Renault Trucks 30 (12, 10, 8) – SGP Generali Aquile FVG 33 (7, 15, 11)

Penalità: Ritten Sport Renault Trucks 12 (6, 4, 2) – SGP Generali Aquile FVG 12 (4, 6, 2)

Note: 400 spettatori

Foto di Max Patti
Fonte Tiziano Gualtieri

Lascia un commento

478