telegram

Arte e musica, binomio di successo per una Pasquetta ai Musei

Arte e musica, ancora una volta, si incontrano per far immergere il grande pubblico in una suggestiva atmosfera, tra note e collezioni museali. Appuntamento ormai irrinunciabile, torna anche quest’anno “Aperto 2018”, l’iniziativa che l’assessorato alla Cultura e i Civici Musei organizzano ormai da anni in occasione della Pasquetta in castello che quest’anno cade lunedì 2 aprile. Un appuntamento, giunto alla quinta edizione e seguito sempre da migliaia di appassionati, quest’anno proposto in collaborazione con l’associazione Progetto Musica, il Collettivo della Scimmia Nuda e la Casa della Contadinanza, con il contributo di Axa Assicurazioni.

Ma “Musica&Musei”, questo il sottotitolo della giornata, stavolta raddoppia il tradizionale appuntamento di Pasquetta. Non solo i Civici Musei del castello e la Casa della Contadinanza verranno invasi dalle note live suonate nelle sale, ma i vari generi musicali “invaderanno” anche, Casa Cavazzini, il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea in via Cavour.

Dalle 10 e fino alle 19 Castello e Casa Cavazzini saranno aperti al pubblico con ingresso gratuito e con offerta libera come ormai tradizione, ma a partire dalle 11 nelle diverse sale il pubblico potrà assaporare il gusto della musica accanto a quello dell’arte visiva.

Altra novità di questa edizione è rappresentata dalla conferenza-lezione che alle 11 nel Salone del Parlamento Martina Lorenzoni terrà sulla storia e le tradizioni della Galleria d’Arte Antica del castello.

Una giornata speciale, dunque, interamente dedicata all’arte in senso ampio, con il preciso intento di incentivare la fruizione museale, con particolare attenzione ai Civici Musei e Casa Cavazzini, attraverso l’esperienza diretta in un contesto di festa, con la musica dal vivo a interagire con l’arte figurativa. I visitatori, infatti, potranno godere di un itinerario artistico-musicale nelle sale del museo d’arte moderna e contemporanea, dove è attualmente visitabile anche la mostra su uno dei padri della pop-art, James Rosenquist, o nel salone del Parlamento e nelle sale del compendio del castello che, lo ricordiamo, riunisce il Museo Archeologico, quello del Risorgimento, la Galleria di Arte Antica, la Galleria dei disegni e delle stampe, il Museo friulano della fotografia e la Fototeca.

A partire dalle 10 e fino alle 17 sarà in funzione il servizio gratuito di bus navetta da Piazza Libertà al Piazzale del Castello. Il giorno precedente, inoltre, domenica di Pasqua 1 aprile, come ogni prima domenica del mese, i musei saranno aperti e gratuiti. Una due giorni, dunque, all’insegna dell’arte e della cultura accessibile a tutti.

Ecco nel dettaglio il programma della giornata:

CASTELLO DI UDINE

Ore 11.00 – 11.45

Salone del Parlamento: Conferenza – lezione storica

“Il Castello di Udine e la Galleria d’Arte Antica: storia

e collezioni” a cura di Martina Lorenzoni

Ore 12.15 – 13.15

Salone del Parlamento: Kythara (Francesco

Bertolini, Michele Pucci, Enrico Milanesi: chitarre)

Ore 15.00 – 15.30

Sala Vittore Carpaccio: Francesco Bertolini,

chitarra jazz

Ore 15.30 – 16.00

Sala Giambattista Tiepolo: Clartet (Francesco

Cristante, Federico Navone, Giacomo Cozzi,

Leonardo Gasparotto: clarinetti)

Ore 16.30 – 17.30

Salone del Parlamento: Anna Zanforlini,

pianoforte (I parte) e Giovanni Tagliente,

pianoforte (II parte)

CASA CAVAZZINI

Ore 14.00 – 14.30

Sala Claudio Mussato: Michele Pucci ed Enrico

Milanesi, chitarra flamenca e acustica

Ore 14.30 – 15.00

Sala Alberto Savinio: Clartet, (Francesco Cristante,

Federico Navone, Giacomo Cozzi, Leonardo

Gasparotto: clarinetti)

Ore 15.00 – 15.30

Sala Glauco Cambon: Irene Pauletto, arpa

Ore 15.30 – 16.00

Sala Mussato: Michele Pucci ed Enrico Milanesi,

chitarra flamenca e acustica

CASA DELLA CONTADINANZA

Ore 17.30 – 19.00

Mirko Cisilino e Francesco de Luisa, tromba e

pianoforte

Foto Luca d’Agostino/Phocus Agency © 2014

#news

Arte e musica, ancora una volta, si incontrano per far immergere il grande pubblico in una suggestiva atmosfera, tra note e collezioni museali. Appuntamento ormai irrinunciabile, torna anche quest’anno “Aperto 2018”, l’iniziativa che l’assessorato alla Cultura e i Civici Musei organizzano ormai da anni in occasione della Pasquetta in castello che quest’anno cade lunedì 2 aprile. Un appuntamento, giunto alla quinta edizione e seguito sempre da migliaia di appassionati, quest’anno proposto in collaborazione con l’associazione Progetto Musica, il Collettivo della Scimmia Nuda e la Casa della Contadinanza, con il contributo di Axa Assicurazioni.

Ma “Musica&Musei”, questo il sottotitolo della giornata, stavolta raddoppia il tradizionale appuntamento di Pasquetta. Non solo i Civici Musei del castello e la Casa della Contadinanza verranno invasi dalle note live suonate nelle sale, ma i vari generi musicali “invaderanno” anche, Casa Cavazzini, il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea in via Cavour.

Dalle 10 e fino alle 19 Castello e Casa Cavazzini saranno aperti al pubblico con ingresso gratuito e con offerta libera come ormai tradizione, ma a partire dalle 11 nelle diverse sale il pubblico potrà assaporare il gusto della musica accanto a quello dell’arte visiva.

Altra novità di questa edizione è rappresentata dalla conferenza-lezione che alle 11 nel Salone del Parlamento Martina Lorenzoni terrà sulla storia e le tradizioni della Galleria d’Arte Antica del castello.

Una giornata speciale, dunque, interamente dedicata all’arte in senso ampio, con il preciso intento di incentivare la fruizione museale, con particolare attenzione ai Civici Musei e Casa Cavazzini, attraverso l’esperienza diretta in un contesto di festa, con la musica dal vivo a interagire con l’arte figurativa. I visitatori, infatti, potranno godere di un itinerario artistico-musicale nelle sale del museo d’arte moderna e contemporanea, dove è attualmente visitabile anche la mostra su uno dei padri della pop-art, James Rosenquist, o nel salone del Parlamento e nelle sale del compendio del castello che, lo ricordiamo, riunisce il Museo Archeologico, quello del Risorgimento, la Galleria di Arte Antica, la Galleria dei disegni e delle stampe, il Museo friulano della fotografia e la Fototeca.

A partire dalle 10 e fino alle 17 sarà in funzione il servizio gratuito di bus navetta da Piazza Libertà al Piazzale del Castello. Il giorno precedente, inoltre, domenica di Pasqua 1 aprile, come ogni prima domenica del mese, i musei saranno aperti e gratuiti. Una due giorni, dunque, all’insegna dell’arte e della cultura accessibile a tutti.

Ecco nel dettaglio il programma della giornata:

CASTELLO DI UDINE

Ore 11.00 – 11.45

Salone del Parlamento: Conferenza – lezione storica

“Il Castello di Udine e la Galleria d’Arte Antica: storia

e collezioni” a cura di Martina Lorenzoni

Ore 12.15 – 13.15

Salone del Parlamento: Kythara (Francesco

Bertolini, Michele Pucci, Enrico Milanesi: chitarre)

Ore 15.00 – 15.30

Sala Vittore Carpaccio: Francesco Bertolini,

chitarra jazz

Ore 15.30 – 16.00

Sala Giambattista Tiepolo: Clartet (Francesco

Cristante, Federico Navone, Giacomo Cozzi,

Leonardo Gasparotto: clarinetti)

Ore 16.30 – 17.30

Salone del Parlamento: Anna Zanforlini,

pianoforte (I parte) e Giovanni Tagliente,

pianoforte (II parte)

CASA CAVAZZINI

Ore 14.00 – 14.30

Sala Claudio Mussato: Michele Pucci ed Enrico

Milanesi, chitarra flamenca e acustica

Ore 14.30 – 15.00

Sala Alberto Savinio: Clartet, (Francesco Cristante,

Federico Navone, Giacomo Cozzi, Leonardo

Gasparotto: clarinetti)

Ore 15.00 – 15.30

Sala Glauco Cambon: Irene Pauletto, arpa

Ore 15.30 – 16.00

Sala Mussato: Michele Pucci ed Enrico Milanesi,

chitarra flamenca e acustica

CASA DELLA CONTADINANZA

Ore 17.30 – 19.00

Mirko Cisilino e Francesco de Luisa, tromba e

pianoforte

Foto Luca d’Agostino/Phocus Agency © 2014

#news

Powered by WPeMatico

919

Arte e musica, binomio di successo per una Pasquetta ai Musei

Arte e musica, ancora una volta, si incontrano per far immergere il grande pubblico in una suggestiva atmosfera, tra note e collezioni museali. Appuntamento ormai irrinunciabile, torna anche quest’anno “Aperto 2018”, l’iniziativa che l’assessorato alla Cultura e i Civici Musei organizzano ormai da anni in occasione della Pasquetta in castello che quest’anno cade lunedì 2 aprile. Un appuntamento, giunto alla quinta edizione e seguito sempre da migliaia di appassionati, quest’anno proposto in collaborazione con l’associazione Progetto Musica, il Collettivo della Scimmia Nuda e la Casa della Contadinanza, con il contributo di Axa Assicurazioni.

Ma “Musica&Musei”, questo il sottotitolo della giornata, stavolta raddoppia il tradizionale appuntamento di Pasquetta. Non solo i Civici Musei del castello e la Casa della Contadinanza verranno invasi dalle note live suonate nelle sale, ma i vari generi musicali “invaderanno” anche, Casa Cavazzini, il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea in via Cavour.

Dalle 10 e fino alle 19 Castello e Casa Cavazzini saranno aperti al pubblico con ingresso gratuito e con offerta libera come ormai tradizione, ma a partire dalle 11 nelle diverse sale il pubblico potrà assaporare il gusto della musica accanto a quello dell’arte visiva.

Altra novità di questa edizione è rappresentata dalla conferenza-lezione che alle 11 nel Salone del Parlamento Martina Lorenzoni terrà sulla storia e le tradizioni della Galleria d’Arte Antica del castello.

Una giornata speciale, dunque, interamente dedicata all’arte in senso ampio, con il preciso intento di incentivare la fruizione museale, con particolare attenzione ai Civici Musei e Casa Cavazzini, attraverso l’esperienza diretta in un contesto di festa, con la musica dal vivo a interagire con l’arte figurativa. I visitatori, infatti, potranno godere di un itinerario artistico-musicale nelle sale del museo d’arte moderna e contemporanea, dove è attualmente visitabile anche la mostra su uno dei padri della pop-art, James Rosenquist, o nel salone del Parlamento e nelle sale del compendio del castello che, lo ricordiamo, riunisce il Museo Archeologico, quello del Risorgimento, la Galleria di Arte Antica, la Galleria dei disegni e delle stampe, il Museo friulano della fotografia e la Fototeca.

A partire dalle 10 e fino alle 17 sarà in funzione il servizio gratuito di bus navetta da Piazza Libertà al Piazzale del Castello. Il giorno precedente, inoltre, domenica di Pasqua 1 aprile, come ogni prima domenica del mese, i musei saranno aperti e gratuiti. Una due giorni, dunque, all’insegna dell’arte e della cultura accessibile a tutti.

Ecco nel dettaglio il programma della giornata:

CASTELLO DI UDINE

Ore 11.00 – 11.45

Salone del Parlamento: Conferenza – lezione storica

“Il Castello di Udine e la Galleria d’Arte Antica: storia

e collezioni” a cura di Martina Lorenzoni

Ore 12.15 – 13.15

Salone del Parlamento: Kythara (Francesco

Bertolini, Michele Pucci, Enrico Milanesi: chitarre)

Ore 15.00 – 15.30

Sala Vittore Carpaccio: Francesco Bertolini,

chitarra jazz

Ore 15.30 – 16.00

Sala Giambattista Tiepolo: Clartet (Francesco

Cristante, Federico Navone, Giacomo Cozzi,

Leonardo Gasparotto: clarinetti)

Ore 16.30 – 17.30

Salone del Parlamento: Anna Zanforlini,

pianoforte (I parte) e Giovanni Tagliente,

pianoforte (II parte)

CASA CAVAZZINI

Ore 14.00 – 14.30

Sala Claudio Mussato: Michele Pucci ed Enrico

Milanesi, chitarra flamenca e acustica

Ore 14.30 – 15.00

Sala Alberto Savinio: Clartet, (Francesco Cristante,

Federico Navone, Giacomo Cozzi, Leonardo

Gasparotto: clarinetti)

Ore 15.00 – 15.30

Sala Glauco Cambon: Irene Pauletto, arpa

Ore 15.30 – 16.00

Sala Mussato: Michele Pucci ed Enrico Milanesi,

chitarra flamenca e acustica

CASA DELLA CONTADINANZA

Ore 17.30 – 19.00

Mirko Cisilino e Francesco de Luisa, tromba e

pianoforte

Foto Luca d’Agostino/Phocus Agency © 2014

#news

Arte e musica, ancora una volta, si incontrano per far immergere il grande pubblico in una suggestiva atmosfera, tra note e collezioni museali. Appuntamento ormai irrinunciabile, torna anche quest’anno “Aperto 2018”, l’iniziativa che l’assessorato alla Cultura e i Civici Musei organizzano ormai da anni in occasione della Pasquetta in castello che quest’anno cade lunedì 2 aprile. Un appuntamento, giunto alla quinta edizione e seguito sempre da migliaia di appassionati, quest’anno proposto in collaborazione con l’associazione Progetto Musica, il Collettivo della Scimmia Nuda e la Casa della Contadinanza, con il contributo di Axa Assicurazioni.

Ma “Musica&Musei”, questo il sottotitolo della giornata, stavolta raddoppia il tradizionale appuntamento di Pasquetta. Non solo i Civici Musei del castello e la Casa della Contadinanza verranno invasi dalle note live suonate nelle sale, ma i vari generi musicali “invaderanno” anche, Casa Cavazzini, il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea in via Cavour.

Dalle 10 e fino alle 19 Castello e Casa Cavazzini saranno aperti al pubblico con ingresso gratuito e con offerta libera come ormai tradizione, ma a partire dalle 11 nelle diverse sale il pubblico potrà assaporare il gusto della musica accanto a quello dell’arte visiva.

Altra novità di questa edizione è rappresentata dalla conferenza-lezione che alle 11 nel Salone del Parlamento Martina Lorenzoni terrà sulla storia e le tradizioni della Galleria d’Arte Antica del castello.

Una giornata speciale, dunque, interamente dedicata all’arte in senso ampio, con il preciso intento di incentivare la fruizione museale, con particolare attenzione ai Civici Musei e Casa Cavazzini, attraverso l’esperienza diretta in un contesto di festa, con la musica dal vivo a interagire con l’arte figurativa. I visitatori, infatti, potranno godere di un itinerario artistico-musicale nelle sale del museo d’arte moderna e contemporanea, dove è attualmente visitabile anche la mostra su uno dei padri della pop-art, James Rosenquist, o nel salone del Parlamento e nelle sale del compendio del castello che, lo ricordiamo, riunisce il Museo Archeologico, quello del Risorgimento, la Galleria di Arte Antica, la Galleria dei disegni e delle stampe, il Museo friulano della fotografia e la Fototeca.

A partire dalle 10 e fino alle 17 sarà in funzione il servizio gratuito di bus navetta da Piazza Libertà al Piazzale del Castello. Il giorno precedente, inoltre, domenica di Pasqua 1 aprile, come ogni prima domenica del mese, i musei saranno aperti e gratuiti. Una due giorni, dunque, all’insegna dell’arte e della cultura accessibile a tutti.

Ecco nel dettaglio il programma della giornata:

CASTELLO DI UDINE

Ore 11.00 – 11.45

Salone del Parlamento: Conferenza – lezione storica

“Il Castello di Udine e la Galleria d’Arte Antica: storia

e collezioni” a cura di Martina Lorenzoni

Ore 12.15 – 13.15

Salone del Parlamento: Kythara (Francesco

Bertolini, Michele Pucci, Enrico Milanesi: chitarre)

Ore 15.00 – 15.30

Sala Vittore Carpaccio: Francesco Bertolini,

chitarra jazz

Ore 15.30 – 16.00

Sala Giambattista Tiepolo: Clartet (Francesco

Cristante, Federico Navone, Giacomo Cozzi,

Leonardo Gasparotto: clarinetti)

Ore 16.30 – 17.30

Salone del Parlamento: Anna Zanforlini,

pianoforte (I parte) e Giovanni Tagliente,

pianoforte (II parte)

CASA CAVAZZINI

Ore 14.00 – 14.30

Sala Claudio Mussato: Michele Pucci ed Enrico

Milanesi, chitarra flamenca e acustica

Ore 14.30 – 15.00

Sala Alberto Savinio: Clartet, (Francesco Cristante,

Federico Navone, Giacomo Cozzi, Leonardo

Gasparotto: clarinetti)

Ore 15.00 – 15.30

Sala Glauco Cambon: Irene Pauletto, arpa

Ore 15.30 – 16.00

Sala Mussato: Michele Pucci ed Enrico Milanesi,

chitarra flamenca e acustica

CASA DELLA CONTADINANZA

Ore 17.30 – 19.00

Mirko Cisilino e Francesco de Luisa, tromba e

pianoforte

Foto Luca d’Agostino/Phocus Agency © 2014

#news

Powered by WPeMatico

919