Bearzi

Artigian tour a Friuli DOC

Udine 12 settembre 2015 Friuli DOC 2015. Artigian-Tour organizzato dal Confartigianato Udine e dalla Filologica Friulana. Copyright Foto Petrussi / Ferraro Simone

Sono attività piene di fascino, gelose custodi di un fare che in alcuni casi si tramanda di generazione in generazione. E’ il magico mondo delle botteghe artigiane, laboratori che in occasione di Friuli Doc ancora una volta apriranno le porte ai visitatori per un’incursione dietro le quinte raccontata da quella che ormai è diventata la voce “ufficiale” dell’Artigian tour, Claudio Moretti. Sarà lui, tra serio e faceto, ad accompagnare il pubblico alla scoperta dei laboratori e dei loro prodotti. Una passeggiata inedita per le vie della città, costellata da degustazioni, sorprese e – visto il Cicerone – risate da vendere. Si parte da palazzo Mantica, in via Manin, venerdì 8 settembre alle 10 (previa prenotazione sul sito www.confartigianatoudine.com) per andare alla scoperta di alcuni dei luoghi più significativi di Udine. Dalla sede della Società Filologica Friulana a piazza Libertà e dintorni per proseguire fino in via Zanon, ospiti della “Legatoria Moderna” e de “La Fornacina”, approdare in via Vittorio Veneto, trasformata per l’occasione nella cittadella degli artigiani, e infine in via Artico di Prampero, da Lino’s & Co per la degustazione finale, a base di birra e cioccolato. Sono attività piene di fascino, gelose custodi di un fare che in alcuni casi si tramanda di generazione in generazione. E’ il magico mondo delle botteghe artigiane, laboratori che in occasione di Friuli Doc ancora una volta apriranno le porte ai visitatori per un’incursione dietro le quinte raccontata da quella che ormai è diventata la voce “ufficiale” dell’Artigian tour, Claudio Moretti. Sarà lui, tra serio e faceto, ad accompagnare il pubblico alla scoperta dei laboratori e dei loro prodotti. Una passeggiata inedita per le vie della città, costellata da degustazioni, sorprese e – visto il Cicerone – risate da vendere. Si parte da palazzo Mantica, in via Manin, venerdì 8 settembre alle 10 (previa prenotazione sul sito www.confartigianatoudine.com) per andare alla scoperta di alcuni dei luoghi più significativi di Udine. Dalla sede della Società Filologica Friulana a piazza Libertà e dintorni per proseguire fino in via Zanon, ospiti della “Legatoria Moderna” e de “La Fornacina”, approdare in via Vittorio Veneto, trasformata per l’occasione nella cittadella degli artigiani, e infine in via Artico di Prampero, da Lino’s & Co per la degustazione finale, a base di birra e cioccolato. Le 12 casette allestite in via Vittorio Veneto resteranno aperte per tutta la durata della festa. Giovedì dalle 17 alle 21, da venerdì a domenica dalle 10 alle 21. Qui le imprese mostreranno ai visitatori i propri prodotti: cioccolato, gubane, biancheria, gioielli, oggetti artistici e di falegnameria fino alle più recenti realizzazioni in stampa digitale. Ennesimo tuffo nel mondo del fare.

facebook
948