Asiago infligge una pesante sconfitta ai gialloblu

Ritten-Pontebba_
Serata da incubo per le Generali Aquile FVG che lasciano la testa negli spogliatoi e subiscono una pesante sconfitta da parte della capolista Asiago squadra davvero cinica. A parziale scusante di questa incredibile debacle frutto di una serata assolutamente da dimenticare e in fretta, il fatto che le Aquile viste ieri non sembrano essere neppure lontane parenti di quelle che avevano stupito tutti a inizio campionato.
Un attacco leggero e una difesa ballerina aggravata da una giornata no di Carpano, nulla possono contro il team di coach Harrington che passa dopo un solo minuto di orologio. Al primo vero affondo ospite Henrich infila facile il goalie friulano. Un minuto dopo si apre la panca puniti per Ambrosi e i vicentini ne approfittano subito. Al 3.50 e? la volta del giovane Matteo Tessari che si conferma in ottima forma e mette a segno la terza marcatura in tre incontri. Pontebba frastornato che continua a essere impalpabile e incapace di reagire al gioco degli stellati che pattinano come forsennati, arrivano prima su ogni disco e lasciano davvero pochissimo spazio ai padroni di casa. Miracono di Carpano al 4.44 su Benetti che stava gia? esultando, ma il goalie trentino deve chinare nuovamente il capo al 6.05 sulla conclusione di Intranuovo al termine di una azione veloce giostrata sulla sinistra. Per le Aquile e? davvero notte fonda e all’8.04 il poritere gialloblu e? costretto ad alzare ancora bandiera bianca su tiro di Borrelli. L’incubo di Carpano si chiude liMedia Contact – Tiziano Gualtieri – [email protected] +39 347 42 67 170 – skype: tiziano.gualtieri Generali Aquile FVG – www.aquile-fvg.it – via Mazzini 130 – 33016 Pontebba (Ud)

perche? Pokel decide di cambiare e chiama all’esordio a difesa dalla gabbia il giovane Camin. L’Asiago, pago dell’inizio scoppiettante, lascia piu? spazio ai friulani senza pero? concedere molto e la prima conclusione friulana arriva al 12.40 con Koivunen, decisamente troppo poco per tentare la rimonta. Al 13.29 l’arbitro ignora la regola del vantaggio su una stupenda azione solitaria di Guerin, l’americano, partito dalla sua area, salta tre giocatori visentini e viene messo giu? mentre conclude con il disco che finisce in rete. Per Pianezze il suo fischio e? arrivato prima del tiro e? quindi la rete non e? valida. Nel finale gran tiro di Rigoni che chiama al miracolo un bravo e fortunato Bellissimo: e? il segnale definitivo che per le Aquile non e? serata.
Sembra cominciare meglio il secondo periodo, ma i tre tiri in rapida successione di McElroy e Koivunen sono solo un fuoco di paglia. Il leit-motiv non cambia: ospiti ancora padroni del ghiaccio friulano. Il PalaVuerich e? ammutolito nuovamente al 3.23 quando Parco – seppur i suoi siano in inferiorita? numerica – da? il primo dispiacere “ufficiale” a Camin. Le Aquile sono sempre piu? in confusione, falliscono almeno due ghiotte occasioni, al 6.53 si ripete la storia della rete annullata alle Aquile andate a segno con Koivunen ma non per Pianezze, mentre cinque minuti dopo su tiro di Marchetti e? Bellissimo che strozza in gola l’urlo di gioia dei tifosi gialloblu. E allora, se le Generali non segnano, al 14.47 Borrelli ringrazia e batte ancora Camin per il sei a zero. Poco prima Presti non aveva infierito su un erroraccio del giovane goalie friulano che lo aveva inavvertitamente servito lasciano la porta spalancata. A partita ormai compromessa ci pensa McElroy a negare lo shut-out a Bellissimo trafiggendolo dalla blu in superiorita? per la rete della bandiera che arriva allo scadere di tempo.
Ultimo periodo in cui l’Asiago si limita a controllare le sfuriate delle Aquile spinte piu? dalla forza della disperazione che da una vera trama offensiva. Generali che tirano di piu? degli stellati che giocano in surplace e ogni tanto provano a offendere sviluppando veloci contropiedi. La voglia di non mollare mai, neppure quando tutto va storto, porta alla conclusione Koivunen, Lavrentiev, Guerin, Nikiforuk e Felicetti ma il piu? bravo di tutti e? Bellissimo che dice di no a tutte le sortite offensive friulane, condannando Rigoni e compagni alla seconda sconfitta consecutiva.

SGP GENERALI AQUILE FVG – SUPERMERCATI MIGROSS ASIAGO 1:6 (0:4, 1:2, 0:0)
Reti: 1.00 (0:1) Henrich (Borrelli, Intranuovo), 3.51 (0:2 pp) Tessari M. (Parco, Trevisani), 6.05 (0:3) Intranuovo (Henrich), 8.04 (0:4) Borrelli (Henrich), 23.23 (0:5 sh) Parco (De Marchi), 34.47 (0:6 pp) Borrelli (Henrich, Intranuovo) 39.13 (1:6 pp2) McElroy (Koivunen, Bonni)
SGP Generali Aquile FVG: Carpano (Camin); Lutz, Marchetti, Ambrosi, Bonni, McElroy; Raduns, Delfino, Felicetti, Nikiforuk, Koivunen, Rigoni, Guerin, Ciresa, Lavrentiev, Nicolao, Rizzo Coach: Tom Pokel
Supermercati Migross Asiago: Bellissimo (Pavone); Trevisani, Miglioranzi, De Marchi, Plastino, Rossi, Strazzabosco; Parco, Tessari N., Borrelli, Presti, Stevan, Tessari M., Intranuovo, Ulmer, Heinrich, Benetti, Rodeghiero, Busa Coach: John Harrington
Arbitri: Pianezze (Soia/De Toni) Tiri: SGP Generali Aquile FVG 53 (16, 21, 16) – Supermercati Migross Asiago 28 (13, 8, 7) Penalita?: SGP Generali Aquile FVG 12 (4, 4, 4) – Supermercati Migross Asiago 22 (6, 10, 6) Note: 723 spettatori

Fonte: Tiziano Gualtieri

Lascia un commento

513