PopSockets

Atletica: la friulana Alessia Trost salta sopra il muro dei 2 metri

AlessiaTrostLa 19enne azzurra Alessia Trost, nativa di Pordenone,  entra nella storia del salto in alto femminile vincendo a Trinec la gara del meeting internazionale con la misura di 2,00. La Trost, campionessa mondiale junior in carica, e’ la terza italiana di sempre a superare questa quota, dopo Sara Simeoni e Antonietta Di Martino. Il 2,00 dell’azzurra (alla prima prova, in una gara priva di errori da 1,76 a 1,94; il primo errore a 2,02) e’ anche la miglior prestazione al mondo nella stagione in sala 2013, e ritocca di due centimetri la miglior prestazione italiana Under 23 (1,98) siglata il 20 gennaio scorso a Udine. Oggi la Trost, che il prossimo 8 marzo compira’ 20 anni, ha bissato il successo di domenica scorsa a Hustopece nella prima prova del Moravia Tour. E anche in questa occasione ha battuto atlete di primo piano come la bulgara Veneva, la svedese Green, l’ucraina Holosha e la kazaka Aitova.

‘In questo momento ancora non mi rendo perfettamente conto di quello ho fatto: 2 metri! Chi lo avrebbe mai detto…Fatto quell’1,98 ad Udine ad inizio stagione ho cominciato a crederci, e speravo che potesse arrivare presto. E’ successo oggi a Trinec, e un po’ me lo sentivo”. Al telefono dalla Repubblica Ceca, la 19enne azzurra Alessia Trost commenta la sua impresa, quella di aver saltato 2 metri e vincere la gara del meeting di Trinec. ”In meeting come questi si salta anche se la pedana era molto diversa rispetto ad Hustopece – spiega la saltatrice di Pordenone -. Qui era molto piu’ dura, ma per fortuna sono riuscita ad adattarmi bene, e in fretta. Ho fatto una gara senza errori, e non posso che esserne contenta: non mi piace buttar via salti e sprecare energie”. C’e’ stato un momento difficile nella sua gara? ”A 1,94 un po’ ho temuto perche’ francamente non e’ stato un gran salto – risponde -, ma l’asticella e’ rimasta su ed e’ questo cio’ che conta. In questi ultimi mesi penso di essere migliorata molto e sotto diversi aspetti, lo devo anche al fatto che ormai sono un atleta a tempo pieno. Gareggero’ ancora il 10 febbraio al meeting di Gent, in Belgio, e poi il 16 febbraio agli Assoluti Indoor di Ancona”

facebook

Lascia un commento

751