Autovie Venete: previsioni traffico primo week end di Luglio

autovie coda
Scuole chiuse, vacanze in arrivo, traffico in aumento anche sulla rete autostradale. Per questo primo week end di luglio, le previsioni di Autovie Venete segnalano traffico sostenuto, fin da oggi (venerdì 1 luglio) in particolare sulla A4 Venezia Trieste in entrambe le direzioni di marcia, con un’intensificazione del flusso veicolare nelle ore serali. Possibili rallentamenti alla barriera di Trieste Lisert e sulla A23 Palmanova Udine Sud, in direzione Palmanova.
Bollino rosso per sabato 2 luglio, con traffico intenso sulla A4 Venezia Trieste in direzione Trieste e possibili code ai caselli di Latisana, San Donà di Piave e San Stino di Livenza. Anche sulla A23 Palmanova Udine Sud è previsto un incremento del flusso sia in direzione Palmanova sia verso Tarvisio durante tutta la giornata. Rallentamenti, in serata, sulla A4 Venezia Trieste. Più fluido il flusso previsto per domenica 3 luglio, con traffico ancora sostenuto sulla A4 Venezia Trieste in entrambe le direzioni di marcia, con possibili rallentamenti alla barriera di Trieste Lisert e, per quanto riguarda la A23 Palmanova Udine Sud, in prossimità del bivio con la A4. Al traffico di rientro, infatti, si aggiunge quello dei pendolari diretto principalmente verso le località balneari della costa. Divieto di transito per i mezzi pesanti, sia sabato sia domenica dalle 7 del mattino alle 24,00. Il calendario con le previsioni del traffico è consultabile sulla home page del sito di Autovie Venete (www.autovie.it). I giorni della settimana sono caratterizzati da colori diversi: giallo per il traffico sostenuto; rosso per il traffico intenso; nero per il traffico critico. Inoltre cliccando sulle giornate contrassegnate da uno di questi tre colori, si aprirà una finestra con i dettagli del traffico previsto per quella data. Autovie Venete raccomanda agli utenti di informarsi prima di partire, di mantenere uno stile di guida corretto e di rispettare le norme del codice della strada, in particolare il mantenimento della distanza di sicurezza. La trasgressione di questa regola, infatti, rappresenta la causa principale dei tamponamenti.

590