Balletto: il “lago dei Cigni” a Tolmezzo e Sacile 22/23 gen 2015

Lago dei cigni (Balletto di Mosca La Classique_Nadya Pyastolova) 1 Il Balletto di Mosca “La Classique” sarà ospite nei prossimi giorni del circuito multidisciplinare ERT – la cui direzione artistica per la Danza è affidata ad a.ArtistiAssociati di Gorizia – con un classico della tradizione tersicorea: Il Lago dei Cigni. La compagnia diretta da Elik Melikov debutterà giovedì 22 gennaio alle 20.45 del Teatro Luigi Candoni di Tolmezzo (ore 20.45), mentre il giorno successivo, venerdì 23 gennaio, sarà al Teatro Zancanaro di Sacile (alle ore 21). Le musiche del balletto sono di ?ajkovskij, le coreografie di Marius Petipa e Lev Ivanov.

Composto nel 1871, Il lago dei cigni debuttò con scarse fortune nel 1877: non convincevano la coreografia di Julius Reizinger e tantomeno l’interpretazione della parte di Odette. A pochi mesi dalla morte di ?ajkovskij, il coreografo Petipa ne ripropose una nuova versione, nella quale fecero la loro comparsa, grazie alla collaborazione di Lev Ivanov, gli eterei “atti bianchi”: una vera e propria architettura in movimento dove i gruppi di cigni si incrociano e snodano, formando stormi in volo e assumendo pose che richiamano quelle di veri cigni. Totalmente diversa dall’atmosfera onirica sulle rive del lago è quella dei primo e terzo atto, ambientati a corte e ricchi di danze di carattere e divertissement, dove il virtuosismo tecnico ha parte dominante.
Il libretto de Il Lago dei Cigni è di Vladimir Petrovic Begicev ed è ispirato all’antica fiaba tedesca Il velo rubato basata sull’amore tra un principe e una creatura fatata, una vergine-cigno.
Il Lago dei Cigni è un prodotto tipico della scuola ballettistica francese, in cui si intrecciano pantomima, i divertissement delle danze folkloristiche del terzo atto, le sfumature malinconiche di Ivanov e l’atmosfera lunare che accompagna l’arrivo di Odette, il doppio ruolo Odette/Odile, cigno bianco e cigno nero, antitesi tra Bene e Male, tra amor sacro e amor profano, tra luce e tenebra. Questa unione unica di elementi ha contribuito a rendere Il Lago dei Cigni uno dei più interessanti titoli per gli appassionati del balletto.

Fondato nel 1990, il Balletto di Mosca “La Classique”, annovera fra le sue file danzatori di notevole tecnica classico-accademica provenienti dai maggiori teatri russi, dal Teatro Bolshoi di Mosca al Kirov di San Pietroburgo, da Kiev a Odessa. Composta da 40 elementi fra corpo di ballo, solisti e primi ballerini, la compagnia, la cui direzione artistica è affidata a Elik Melikov, vanta in repertorio i più famosi titoli della tradizione: Giselle, Don Chisciotte, La bella addormentata, Lo Schiaccianoci.

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it oppure chiamando l’Ufficio Cultura del Comune di Tolmezzo (0433 487961) e il Teatro Zancanaro di Sacile (0434 780623).

1.057