PopSockets

Ballottaggio: il centrosinistra cerca il gol della bandiera

elezioni.jpgL’ex rettore Furio Honsell (44,23% al primo turno) per il Centrosinistra contro il commercialista Enzo Cainero (39,59%) per il Centrodestra: è questa la sfida per la carica di sindaco di Udine nel ballottaggio di domani e lunedì 28 aprile.Entrambi i contendenti non hanno sottoscritto apparentamenti con i candidati sindaco del primo turno. Entrambi hanno preferito non snaturare le rispettive coalizioni anche se nelle ultime due settimane di campagna elettorale non sono mancati i contatti e gli approcci, da una parte e dall’altra, per accaparrarsi soprattutto i voti del ‘terzo incomodò nella corsa per palazzo D’Aronco, l’avvocato Giovanni Ortis, che al primo turno ha avuto il 7,31% dei consensi. Non sono mancati i colpi bassi e gli interventi ‘a gamba tesà. I primi sono stati portati dai parlamentari del Centrodestra Giovanni Collino e Ferruccio Saro che hanno contestato i bilanci dell’Università di Udine della quale Honsell è stato rettore per due mandati. L’intervento ‘a gamba tesà è stato quello del presidente dell’Udinese, Giampaolo Pozzo, che ha invitato gli sportivi udinesi, anche via Sms, a votare per Honsell «perchè di Cainero – ha detto – non mi fido». Se Ortis non si è schierato, lasciando libertà di voto ai suoi sostenitori, gli altri candidati alla carica di sindaco hanno fatto appelli pro-Cainero. Solo Diego Volpe Pasini (4,86% al primo turno) ha invitato i suoi a votare per Honsell. «Come sindaco di Udine è meglio di Cainero».
Quella tra Honsell e Cainero sarà anche l’occasione per la rivincita del Centrosinistra che in Friuli Venezia Giulia ha
perso la Regione – Renzo Tondo ha infatti battuto l’imprenditore del caffè Riccardo Illy – e non è riuscito a conquistare la
provincia di Udine, andata al leghsita Pietro Fontanini, dopo la crisi della giunta di Centrodestra guidata da Marzio Strassoldo revocato dalla sua stessa maggioranza.

facebook

Lascia un commento

657