Udine

Con risorse per oltre 2,5 milioni di euro, affidate a Insiel, la Regione amplierà il programma “Ermes” per la diffusione della rete a banda larga nelle aree montane e rurali del Friuli Venezia Giulia. Si tratta di due distinti interventi nell’ambito dei progetti finanziabili dal Piano di sviluppo rurale 2007-2013, che la Giunta regionale ha deliberato negli scorsi giorni. Con la prima tranche di contributi, per un totale di 2,348 milioni di euro, verranno realizzati nuovi interventi di cablatura delle centrali telefoniche in fibra ottica, per una utenza di 1.758 persone nelle aree di Sella Nevea, Drenchia, Tribil Superiore, Alesso, Cave del Predil e Fusine Laghi. Per il collegamento di queste sei centraline sarà necessario stendere la fibra ottica per circa 38 chilometri. Con il secondo intervento di 172 mila euro verrà finanziato in 58 aree “rurali con problemi complessivi di sviluppo” nelle province di Udine e Pordenone l’acquisto e l’installazione di impianti satellitari, alternativi alla fibra ottica, poiché queste zone non permettono una copertura con le infrastrutture terrestri.

facebook
785