san lorenzo - dragons 9 maggio 2010 eEUROPA SAGER – DRAGONS di CASTELFRANCO VENETO 3-1; 5-4.

Finalmente si sorride in casa dell’Europa Sager, sono arrivate le prime due vittorie del campionato, la prima dopo un violento acquazzone che ha fatto ritardare l’inizio della gara di oltre un’ora. L’inizio è stato molto equilibrato, nei primi inning non si sono realizzati punti. La svolta al 5°, gli ospiti hanno messo a segno il primo punto, pronta reazione della Sager che nella parte bassa, grazie ad una valida di Marcano, sorpassa gli avversari e consolida il risultato. La difesa si erge a baluardo insormontabile, con Francesco Bertoldi che sul monte di lancio totalizza ben 17 strike out, quasi un record. La seconda gara è sconsigliata ai deboli di cuore, per le molte emozioni che si sono vissute. Nuovamente gli ospiti in vantaggio per 1 a 0. Pareggia subito l’Europa grazie ad una valida di Olivo. Si deve aspettare il settimo inning per vedere realizzati nuovi punti, un fantastico triplo di Colussi svuota la basi (piene) e dà un buon vantaggio ai friulani (4-1) ma il Castelfranco non ci sta, approfittando del calo del lanciatore di casa riempie le basi e, grazie ad una battuta valida, il punteggio ritorna in parità 4 a 4. Non mollano la presa i friulani che, sospinti dall’incitamento del pubblico, tornano ad essere aggressivi in attacco, il giovane Mattia Rigonat mette a segno una gran valida che permette a Dose di portare a casa il meritato punto della vittoria. Alla fine grande festa anche per il compleanno (16) di Davide Bertoldi.

L’altra gara: OLTRETORRENTE PARMA – TOMASIN PADOVA 6-11, 1-9.

La Classifica: Tomasin Padova 1000, News Black Panters e Oltretorrente 666, Europa Sager 250, Dragons di Castelfranco Veneto 0.

SERIE C1 di BASEBALL

DRAG BEARS di SAN LORENZO – DRAGONS di SAN GIORGIO DI NOGARO 0-10 (7° inning)

I Dragon di San Giorgio di Nogaro espugnano il campo del San Lorenzo. Nonostante il largo punteggio non è stata una vittoria agevole, visto che i locali hanno dato il massimo per contrastare gli avversari. L’inizio è travolgente, battono un po’ tutti, è un doppio di Rossetto a svuotare le basi. Sul 4 a 0 i friulani rallentano il ritmo, il San Lorenzo non vede sbocchi, trova tutte le porte chiuse, Manuel Perin è ottimo sul monte di lancio, 11 strike out. Quando ricominciano a spingere in attacco i Dragons diventano devastanti, il capolavoro lo fa proprio il lanciatore Perin, giornata praticamente da incorniciare, che manda la palla lontano oltre la rete per un fuoricampo da tre punti che sigilla definitivamente la partita. 13 battute valide in sette inning sono emblematiche della potenza offensiva del team guidato da Monte, oltre il sopraccitato Manuel Perin (3/5) si segnalano anche le prove maiuscole di Luca Rossetto (3/5) e Diego Brach (2/4)

BUTTRIO WHITE SOX – CERVIGNANO TIGERS 10 – 11

Il Tigers Sultan di Cervignano conquistano la prima vittoria stagionale superando di misura il Buttrio White Sox. La partita è stata, come lascia intendere il risultato, alquanto combattuta, dove a fare la differenza è stato il maggior numero di errori commessi dai buttriesi. Già nel primo inning il Cervignano va in vantaggio con un doppio di Bertogna che poi arriva a punto su una successiva palla mancata dall’interbase della difesa buttriese. Nel terzo inning, con valide consecutive di Dubsky e Querincigh i White Sox pareggiano, ma i Tigers riescono di nuovo a passare in vantaggio nell’ inning successivo con il punteggio di 3 a 2. Alla fine del quinto inning, il Buttrio rovescia il risultato passando in vantaggio, 5 a 3, grazie ad un doppio di Di Giusto ed un singolo di Dubsky. Il Cervignano non si dà per vinto e realizza altri 4 punti nei due inning successivi. Il Buttrio risponde con 2 punti portando il risultato in perfetta parità sul 7 a 7 alla fine del settimo inning. Nell’ottavo inning, i Tigers segnano altri 4 punti grazie ad una serie di errori della squadra buttriese che mette diversi corridori in base e anche per merito di Mari che legna un bel doppio con le basi piene. Il Buttrio risponde segnando 2 punti e, nel nono innnig, dopo aver accorciato le distanze, con il punto del pareggio in base e solo un out, non trova il sangue freddo per ribaltare il risultato. Per la squadra vincente da segnalare le prove di Samuele e dei giovani Mari e Tonzar. In battuta Luca Zuiani ha un 3 su 4 in battuta.

L’altro risultato: JUNIOR ALPINA TRIETE – DUCKS DI STARANZANO 5-9.

La classifica: Staranzano Ducks 1000, Juonior Alpina e Dragons di Dan Giorgio di Nogaro 750, Toger Sultan di Cervignano e White Sox Buttrio 250 e Drag Bears di San Lorenzo Isontino 0.

SERIE B DI SOFTBALL

CASTIONESE SOFTBALL – FRIUL ’81 4-13; 12-20.

Friul ’81 fa suo il derby di “Castions”. In entrambe la gare la squadra di Castions delle Mura ha avuto la meglio sulle cugine di Castions di Strada, due incontri molto diversi tra loro, nel primo le ospiti sono partite son il piede giusto incamerando subito dei punti grazie alle battute di Giorgia Ferigo (1 doppio) ed ad una attenta difesa, solo un errore nel primo incontro, e alla costanza di rendimento della lanciatrice Ester Marinig (3 strike out), per le padrone di casa, sorprese dalla buona partenza delle avversarie la Castionese non ha avuto la forza di contrastare le avversarie solo l’esperta Massimiliana Olivo (1 doppio) cercava di mettere pressione senza riuscirvi. Tutt’altra musica nel secondo incontro, equilibrio fino al 4° inning dove il punteggio vedeva in vantaggio la Castionese 11 a 10. Ma invece di chiudere l’incontro, si disuniva concedeva alcune valide, basi su ball, venivano commessi dei banali errori e per il Friul ’81 si aprivano le porte alla seconda vittoria. Nella squadra di casa si segnalano le prove in attacco di Elena Vanzella (2/3) con un triplo, Irene Stocco (2/3) un doppio e Michela Guatto un doppio, mentre in difesa Arianna Vidich ha collezionato 3 out e tre assistenza. Nel Friul ’81 buone le prove di Ester Marinig (2/2), Giorgia Ferigo (2/3) ed Eleonora Fantin (1/3); in difesa Valentina Turco ha realizzato 4 out e una assistenza.

SPORT GIOVANE PORPETTO – ALPINA TRIESTE 10 – 3; 9-2

È iniziata con due ore di ritardo la sfida tra lo Sport Giovane Porpetto e l’Alpina Trieste. Alle 20 il play ball per il primo dei due incontri. Con Sari in pedana e la solita formazione, orfana dell’infortunata Casetta, la squadra di casa, leggermente fuori fase, per la mancanza di allenamento durante l’ultima settimana, ha avuto qualche difficoltà ad ingranare la giusta marcia. Dopo essere passate subito in vantaggio di 4 punti alla prima ripresa, a causa di alcune scelte difensive un pò azzardate, le giocatrici triestine riescono ad accorciare le distanze, segnando 3 punti. Una prova d’orgoglio delle ragazze di Armenteros permette di iniziare a `girare le mazze’ come si deve, riuscendo a prendere il largo e concludere la partita alla quinta ripresa, con il punteggio finale di 10­3. La seconda partita, svoltasi in un clima freddo e umido, presenta meno difficoltà per il Porpetto che, mostrando un atteggiamento abbastanza (forse troppo) tranquillo e rilassato, riesce a tenere in mano le redini del gioco sin dalle prime battute. Punteggio finale 9-2, con conclusione anticipata al sesto inning. Buona prova in attacco per tutte le giocatrici di casa, con particolare riferimento a Bertoldi, autrice nelle due gare di quattro battute valide (di cui un fuoricampo interno, un triplo e un doppio), Michielan (due tripli), Boaro (brava anche in pedana) e Bon, giocatrice giovane ma con grinta da vendere e con ampi margini di crescita.

La Classifica: Sport Giovane Porpetto 1000, Friul ’81 750, Castionese 250, Junior Alpina 0.

Lascia un commento

738