baseball 15 magDUCKS SRARANZANO – DRAGONS SAN GIORGIO di NOGARO 3-2 (11 inning).
Una gara che ha onorato il baseball: bella, combattuta ed entusiasmante che ha lasciato il folto pubblico presente con il fiato sospeso per 11 interminabili inning; si sono dovuti giocare anche due extra inning per sapere chi tra le due contendenti ne l’avrebbe spuntata, tanto è stato l’equilibrio in questo incontro. Si inizia con le difese in grande spolvero per i primi tre inning, equilibrio assoluto e nessun giocatore in base, tutte eliminazioni fatte in diamante. Nel quarto inning si spezza questo incantesimo grazie ad un errore (sarà anche l’unico) della difesa dei Ducks che permette a Enrico Restuccia di completare il giro delle basi. Al Settimo inning nuovamente il ricevitore friulano arrivare a punto sospinto da una valida di Furlan. Sembra fatta per i Dragons, invece emerge l’orgoglio bisiaco che con due out al passivo e basi vuote riesce, prima, a riempire i sacchetti, e poi, con una  grande battuta di Pizzica, trovare i due punti per il pareggio. Perin, subentrato a Rossetto, con difficoltà doma le mazze locali e al 9° inning si è come al punto di partenza: in parità. Servono gli extra inning per determinare la squadra vincente. Al 10° le difese sono attentissime e tutto rimane invariato. All’11° la svolta decisiva, lo Staranzano a stento riesce a non subire punti (un corridore friulano raggiunge la terza base), mentre nella sua fase d’attacco il solito Pizzica, vera spina nel fianco del San Giorgio, tocca la palla, questa entra nel diamante ed arriva a Stefano Brach, questi tira in prima base, ma il corridore bisiaco arriva sul sacchetto un attimo prima che la palla entri nel guanto di Diego Brach, mentre un altro giocatore locale segna il punto della vittoria. Esultanza indescrivibile e logica da parte dei Ducks, ma i complimenti si sono allargati a tutte due le squadre che hanno fatto trascorre a tutti un bel pomeriggio con il baseball.
BUTTRIO WHITE SOX – JUNIOR ALPINA PER 6 – 4
I White Sox tornano alla vittoria con una partita equilibrata e combattuta fino all’ultimo out.      L’incontro è iniziato sotto un cielo cupo e nuvole minacciose. Infatti, venti minuti di pioggia battente hanno interrotto il gioco all’inizio del secondo inning sospendendo la partita che è stata ripresa dopo circa un ora, grazie agli interventi di sistemazione del terreno di gioco. Il Junior Alpina parte subito bene nel primo inning. Con i primi due battitori eliminati, riesce a piazzare quattro battute valide per segnare i primi 2 punti della partita. I buttriesi non si lasciano intimorire e rendono pan per focaccia pareggiando la partita portando a casa 2 punti con Merlino e Bidut. I triestini cercano di ripassare in vantaggio nel secondo inning, ma nonostante due battute valide di Claudio e Diaz, non riescono a fare altri punti. I White Sox, invece, approfittano di tre basi su ball concesse dal lanciatore De Conti per portarsi in vantaggio con il punteggio di 5 a 2 alla fine del secondo inning. Negli inning successivi, le difese di entrambe le squadre neutralizzano i reciproci attacchi per arrivare al sesto inning con lo stesso punteggio. Nel settimo inning i buttriesi marcano un altro punto sul tabellone con la complicità di alcuni errori da parte della difesa triestina. Nell’inning successivo l’Alpina spinge e accorcia le distanze grazie ad un doppio di Rossel e ad un singolo di Ugrin portando il punteggio sul risultato definitivo di 6 a 4 che i White Sox riescono però a difendere fino alla fine. L’incontro è stato alquanto equilibrato, ma si può dire che la vittoria del Buttrio sia frutto di una difesa più attenta e, soprattutto, da un’ottima prestazione di Battilana e Zuccolo, i due lanciatori della squadra locale che sono riusciti a tenere sotto controllo i battitori triestini nei momenti cruciali della partita.
DRAG BEARS SAN LORENZO ISONTINO – TIGERS CERVIGNANO 10-14. (12 inning)
Solo nel tie break si decide questa tiratissima partita. Ora i Tigers, con questa vittoria, danno continuità ai risultati e guardano con più serenità al futuro. L’inizio della gara è favorevole per la compagine isontina che nei primi 2° inning si porta in vantaggio di 4 punti, complici 4 errori difensivi da parte dei Tigers. Al 6° sempre il San Lorenzo a condurre: 8 – 6 si legge sul tabellone. La svolta della partita arriva al 7° inning, grazie ad alcune valide messe a segno dai friulani che si portano sul 9-8. In extremis al 9° inning pareggio degli isontini che porta la partita agli extra inning. Al 10° le squadre totalizzano un punto per parte e così la gara va verso il tie-break.  All’11 non succede nulla perciò la gara si prolunga ancora, al 12° i friulani si scatenano e mettono a segno 4 punti sigillando la tanto sospirata vittoria. Da segnalare in fase difensiva la buona prova da parte del giovane ricevitore friulano Andrea Lerose e del lanciatore Marco Mari . In attacco si sono viste le buone prove del sempre verde Luca Zuiani,  autore di 3 valide su 6 turni, e del giovane Andrea Bertogna, anche lui 3/6 autore anche di un doppio offensivo.
LA CLASSIFICA: Staranzano Ducks 1000; Junior Alpina e Dragons di San Giorgio 600, Tigers Cervignano e White Sox Buttrio 400, Drag Bears San Lorenzo Isontino 0.

SERIE B BASEBALL
L’Europa Sager ha osservato il turno di riposo. Gli altri risultati: Dragons Castelfranco Veneto Tomasin Padova 3-14, 7-6. New Black Panthers – Oltretorremte 10-6; 8-2.
LA CLASSIFICA: Tomasin Padova 875, New Black Panthers 750, Oltretorremte 500, Europa Sager 250, Dragons Castelfranco Veneto 125.

SERIE B DI SOFTBALL
FRIUL ’81 SOFTBALL – JUNIOR ALPINA TRIESTE 9-2; 17-4.
Friul ’81 mantiene con autorità la seconda piazza del campionato in virtù della doppia vittoria ottenuta contro la giovane compagine triestina dell’Alpina che, dall’inizio del torneo, ha compiuto dei notevoli miglioramenti tecnici. La squadra della presidente Morena Bertoldi non si è mai rilassata mantenendo sempre alta e viva la concentrazione. Nella prima gara, la più combattuta, bella sfida tra le lanciatrici Jessica Marcatti (8 strike out) e Teresa Cernecca (3 strike out:) l’ha spuntata la prima poichè si è affidata ad una difesa molto attenta, con solo 2 errori. Subito il Friul ’81 va a punti nei primi due inning,  poi la replica triestina che si è fermata nel terzo a due punti. Negli inning successivi arrivano ulteriori quattro punti per le bianco-verdi di casa e la vittoria. In battuta ottima Francesca Fregura, 2 su 2, mentre in difesa Giulia Genero e Giorgia Ferigo hanno collezionato 7 out a testa. La seconda è un monologo locale, nel secondo inning realizzano un triplo gioco difensivo, un gioco difficilissimo da realizzare (un presa al volo dell’interbase che trova fuori il sacchetto di base, due corridori che in successione vengono eliminati), e nella fase in attacco trovano ben 9 punti chiudendo praticamente la contesa. In attacco ottime le prestazioni di Giorgia Ferigo, 2 su 2 con un fuoricampo interno, Debora Zanetti, 2 su 3, e Francesca Del Negro con un doppio per il Friul ’81 mentre Snezana Vukovic, 2 su 2, è stata la migliore in battuta per l’Alpina. Grande festa alla fine della gara con un bel fiocco rosa per accogliere festosamente l’arrivo di Giada Marcon.
CASTIONESE – SPORT GIOVANE PORPETTO ND per impraticabilità del campo. Arbitri e squadre in campo ma il terreno, visto la copiosa pioggia, era diventato uno stagno. Gara rinviata a data da destinarsi.
LA CLASSIFICA: Sport Giovane Porpetto – 1000, Friul ’81- 800, Castionese – 250, Junior Alpina – 0. (Sport Giovane Porpetto e Castionese due partite in meno)

Lascia un commento

895