Basket: Udine pronta per gara 2 con Orzinuovi – 29 maggio 2014

basket28 maggio 2014 -La società udinese informa già da ieri e anche per oggi mercoledì 28 maggio , presso la portineria del palasport Benedetti, dalle 18 alle 20 sarà operativa la prevendita dei biglietti (7 euro) per gara 2 di semifinale play-off di Dnb contro Orzinuovi in programma giovedì, alle 21, sempre in via Marangoni. Gli abbonamenti saranno validi anche giovedì.
Gara 1 è terminata con la vittoria in trasferta di Udine a OrzinuoviDomani, alle 21, al Benedetti la Gsa Udine ospiterà Orzinuovi in gara 2 disemifinale play-off di Dnb: arbitri Alessio Dionisi di Fabriano (Ancona) e
Michele Centonza di Grottammare (Ascoli Piceno). Abbiamo tra le mani – dice il presidente Alessandro Pedone – una ghiotta opportunità e non ce la vogliamo lasciar sfuggire. Adesso sta a noi, l’approdo in finale sarebbe un risultato prestigioso, ma dobbiamo tenere i piedi per terra. Orzinuovi arriverà a Udine con il coltello tra i denti,però si troverà di fronte una Gsa super agguerrita. Sono sicuro che il
Benedetti sarà pieno zeppo e chiedo ai nostri tifosi di arrivare per tempoal palasport. Sia per non rischiare di non trovare posto sia per spingere la squadra fin dal riscaldamento. La città di Udine sarà all’altezza come
sempre quest’anno. Abbiamo un pubblico fra i più caldi del girone, adessosta a noi onorarlo
La Gsa Apu Udine comunica di aver formalizzato con coach Luca Corpaci il rinnovo del suo contratto per le prossime due stagioni sportive 2014/2015 e 2015/2016. L’ad e gm, Davide Micalich, e lo
stesso Corpaci stavano trattando il rinnovo già da un po’ di tempo e la trattativa si è concretizzata oggi presso gli uffici dell’azienda Gsa alla presenza del presidente Alessandro Pedone che dice: «Siamo contenti di questa scelta. Finora, Corpaci ha fatto molto bene e abbiamo voluto confermarlo ora anche se nulla è ancora deciso nei play-off, vogliamo dare stabilità al nostro progetto. Crediamo che Corpaci sia l’ uomo giusto per costruire un bel ciclo.
E adesso guardiamo avanti, sono bravino ad alzare sempre l’ asticella e questo è il momento di farlo”. Soddisfazione anche nelle parole dell’allenatore friulano: “Sono molto felice per due motivi principali. Il primo perchè Micalich mi aveva prospettato la volontà di continuare assieme il rapporto già prima e dopo il -30 contro Treviso nella fase a orologio, quindi in un momento negativo. Il secondo perchè alleno a casa mia in una società serissima, abita da molti e con un progetto serio alle spalle. Ringrazio la società e lo staff con cui c’è grande sintonia e comunione d’intenti, ma continuiamo a pensare al campo. Sarebbe bello poter dire la nostra fino in fondo”.

601