Bearzi

BCC Manzano: Zamò nuovo presidente

Il Consiglio di Amministrazione della BCC di Manzano, riunitosi nella serata di lunedì 29 marzo, ha nominato Silvano Zamò nella carica di Presidente e Marina Danieli nella carica di Vice Presidente.
Si tratta di una decisione assunta all’unanimità, che mette in evidenza una volta di più l’unità di intenti e la convergenza di vedute del neo eletto Consiglio di Amministrazione.
All’apertura dei lavori del nuovo consiglio, è intervenuto il Presidente della Federazione, Giuseppe Graffi Brunoro il quale, nel confermare la vicinanza della Federazione alla BCC in questo processo di rinnovamento, ha ribadito la necessità che il nuovo consiglio sappia garantire un governo unitario e autorevole, capace di fare responsabile e costruttiva sintesi delle esigenze del territorio in cui la BCC opera.
Oltre che dal Presidente e dal Vice Presidente, il Consiglio di Amministrazione è composto da Gianni Burlina, Romolo De Marco, Paolo Dentesano, Dario Ermacora, Igino Passoni, Mario Petruzzi, Renato Tedeschi, Federico Verzegnassi e Maurizio Zilio.
La BCC di Manzano, forte di 24 sportelli, al 31 dicembre ha registrato una massa operativa di 1,58 miliardi, 572 milioni di euro di raccolta diretta e 550 milioni di euro di raccolta indiretta, per un totale raccolta di 1,12 miliardi di euro (+ 2,1% sul 2008) Gli impieghi sono pari a 458 milioni (+ 5.32% sul 2008). Nell’ambito di questi i mutui hanno registrato una crescita di oltre 49 milioni di euro.
La BCC di Manzano è inserita nel sistema del Credito Cooperativo regionale e nazionale. A livello regionale, il Credito Cooperativo è una realtà con 15 banche, 223 sportelli, 50.000 Soci, 4,6 miliardi di impieghi e 5,4 miliardi di raccolta diretta, e quote di mercato del 18% nella raccolta diretta e del 14,5% negli impieghi, quote che salgono al 26% nei crediti alle imprese artigiane e al 21% nei crediti verso le famiglie.

facebook

Lascia un commento

1.080