Aperitivo a Grado

Berlusconi va sotto alla Camera, atteso al Quirinale.

facebook

camera-dei-deputati308 sì bastano al governo Berlusconi per far passare il rendiconto dello stato grazie alle astensioni di tutte le minoranze e di 11 parlamentari del pdl. Il rendiconto passa ma 308 non sono una maggioranza. Il presidente del consiglio è atteso fra pochi minuti al Quirinale dove Berlusconi conferirà con il presidente della Repubblica. Voci interne al PDL escludono che Berlusconi vada a dimettersi puntando a porre la fiducia nei prossimi giorni al Senato sul maxemendamento per la manovra economica. Qualora questa dovesse essere la strada le minoranze chiederanno il voto di sfiducia alla camera.

Undici i deputati di centrodestra che non hanno partecipato al voto. All’astenuto Stradella vanno aggiunti i pidiellini Roberto Antonione (parlamentare triestino) , Fabio Gava, Gennaro Malgieri (che era in bagno e si è scusato), Giustina Destro, più Alfonso Papa (ai domiciliari). Assenti al voto anche gli esponenti del Misto Calogero Mannino, Giancarlo Pittelli, Luciano Sardelli, Francesco Stagno D’Alcontres e Santo Versace

290