Bearzi

Bertossi scarica Honsell. Botta e risposta!

honsell.jpgEccovi il comunicato con il quale gli ex “cittadini per il presidente” ora “Friuli per il futuro” scaricano il sindaco Honsell e ne spiegano i motivi. La giunta rimane in piedi annche se la maggioranza si fa più esigua. (nella foto Anteprima il giorno dell’investitura a sindaco di Furio Honsell)

Che ne sarà della giunta Honsell?

View Results

L’assemblea delle persone promotrici delle liste civiche presentate a Udine nel 2003 a sostegno della candidatura di Sergio Cecotti e nel 2008 a pro della candidatura di Furio Honsell adottando,  al fine di non creare confusione tra gli elettori, lo stesso simbolo della lista civica regionale dei Cittadini a sostegno della candidatura di Riccardo Illy

preso atto che

*       La continuità e la positività dell’azione amministrativa del sindaco Sergio Cecotti nei dieci anni del suo mandato, sulla quale ribadiamo un giudizio positivo di ampio e immutato apprezzamento, sia per la serietà e la competenza della persona, sia per i risultati importanti conseguiti, sono stati disconosciuti dal sindaco Honsell con la sua intervista al Messaggero Veneto  del 18 aprile 2009, venendo meno a un preciso patto elettorale sottoscritto con gli elettori e le liste che lo hanno appoggiato;

*       La città di Udine è sempre più isolata dalle altre istituzioni, in primis dalla regione, a causa dell’atteggiamento pubblico di dubbia opportunità tenuto dal primo cittadino in occasione di manifestazioni politiche e sindacali, che si configura come un venir meno al suo naturale obbligo istituzionale ed amministrativo che è quello di assicurare al capoluogo del Friuli il necessario sostegno per il proprio sviluppo attraverso rapporti corretti e costruttivi;
*       L’apporto dell’unica lista civica moderata è stato in questi mesi scarsamente considerato, dimenticando che senza i voti di un elettorato moderato al ballottaggio il sindaco avrebbe certamente perso, privilegiando invece il rapporto con gli esponenti di chiara provenienza e matrice di sinistra, rispettabilissimi ma non unica voce della città, mettendoci di fronte a decisioni già prese e tenendo un atteggiamento scarsamente collegiale anche nei confronti dei capigruppo di maggioranza ;

* Il programma, al di là di ripetute, superficiali e propagandistiche dichiarazioni alla stampa e alle televisioni, non è stato realizzato se non in minima parte pur essendo trascorso un anno e l’ impressione generale in città è di un progressivo degrado nel controllo del traffico e dell’ ordine pubblico, nella  manutenzione delle strade e del verde cittadino, nei servizi, nella pulizia, nella politica a favore dei giovani, nel rilancio del commercio cittadino, nella promozione turistica. Che dire poi della cancellazione di Innovaction senza che una sola voce di protesta si sia levata quando invece ben altre proteste si sono levate per i finanziamenti di Friuli Doc senza sapere prima nemmeno dire se l’ amministrazione comunale intende accentuare l’ effetto sagra dell’ ultima edizione oppure riportare la manifestazione alle finalità per cui è stata creata.

*       A livello regionale la lista dei Cittadini si è federata con l’ Italia dei Valori dell’ on. Di Pietro dando da una parte l’ impressione di avallarne la politica gridata e dall’ altra di dare ragione a chi, per calcolo politico o personale, ha abbandonato il movimento pochi giorni prima delle elezioni;

approva il seguente o.d.g.

1.   Sostiene e condivide l’ operato del capogruppo in consiglio comunale Alberto Bertossi e apprezza la disponibilità data all’ assemblea di valutare l’ opportunità o meno di un suo ingresso in giunta alla luce delle premesse di cui sopra;

2.   Disapprova il comportamento dell’ ex assessore Giovanni Barillari che, pur espressione del voto e dell’ impegno elettorale di tutti i candidati della lista non ha esitato, sin dal ballottaggio, ad assumere iniziative politiche personali per entrare in una giunta che sin dall’ inizio appariva troppo esasperatamente sbilanciata a sinistra, operando per dieci mesi in modo totalmente slegato dal gruppo e dando in seguito le dimissioni senza concertarle con la lista che lo aveva espresso

3. Ritiene alla luce di quanto accaduto assolutamente inopportuna una presenza in giunta del gruppo consiliare espresso dalla lista civica;

4. Ritiene inoltre di modificare la propria denominazione in Friuli Futuro non riconoscendosi  nelle scelte politiche regionali dei Cittadini;

5.   Il gruppo consiliare Friuli Futuro manterrà in consiglio comunale una posizione indipendente rispetto ai due schieramenti e si riserverà di valutare di volta in volta i singoli provvedimenti e la loro efficacia dal punto di vista amministrativo e non politico;

6.   Gli aderenti al gruppo consiliare e al movimento Friuli Futuro daranno vita sul territorio a una serie di incontri e di progetti per garantire ai cittadini moderati che non si riconoscono nei radicalismi dello scontro politico tra centro sinistra e centro destra una voce e un punto di riferimento amministrativo e politico;

7.   Al fine di agevolare la massima partecipazione alla vita amministrativa cittadina si opererà una rotazione  da qui alla fine del mandato di questa amministrazione tra i consiglieri comunali aderenti al gruppo.

lunedì 27 aprile 2009

ECCOVI LA RISPOSTA DEL GRUPPO “INNOVARE CON HONSELL”

In riferimento alla lettera inviata quest’oggi dalla lista dei Cittadini, in cui si fa riferimento “all’assemblea delle persone promotrici delle liste civiche presentate a Udine nel 2003 a sostegno della candidatura di Sergio Cecotti e nel 2008 a pro della candidatura di Furio Honsell” si precisa che la lista civica Innovare con Honsell non si identifica affatto in quella “assemblea”. Innovare con Honsell, prendendo atto della decisione dei Cittadini, giudica comunque pretestuosa la motivazione di lasciare la maggioranza a causa dell’intervista del sindaco di Udine Furio Honsell. “Bastava leggerla con un minimo di attenzione – afferma la portavoce Antonella Nonino – per rendersi conto che Honsell non ha criticato affatto Cecotti, ma, a una domanda precisa, ha solo spiegato che ad alcuni problemi ha dato soluzioni diverse, senza esprimere giudizi”.

facebook

Lascia un commento

848