Bearzi

Bonus bici elettrica e monopattino. 1 ora dopo la coda per richiederlo è di 340.000 persone

Abbiamo provato ad accedere all’area per richiedere il bonus fino a 500 euro per la bicicletta elettrica o il monopattino.

Per richiederlo è necessario collegarsi al sito apposito. I soldi messi a disposizione totali per questa operazione sono 215.000.000,00 €

Questa la situazione alle ore 10 di mercoledì 3 novembre, 1 ora dopo l’apertura

Il numero di utenti in coda davanti a te è: 340.413
Al momento l’avanzamento della coda è in pausa.

Sei in attesa di accedere al sito.
Quando sarà il tuo turno, avrai a disposizione 20 minuti di tempo per accedere al sito.
Si ricorda che:
– l’ingresso alla sala d’attesa non dà la garanzia automatica del rimborso o della generazione del buono mobilità;
– l’accesso e/o la registrazione al sito non dà diritto alla corresponsione del contributo, che sarà erogato fino all’esaurimento dei fondi disponibili;
– l’accesso all’area riservata avviene esclusivamente con credenziali SPID con livello di sicurezza 2;
– il tempo di permanenza all’interno del sito è stabilita in 20 minuti a partire dall’accesso; nel caso in cui non riuscissi a completare la richiesta di contributo nel tempo stabilito, verrai indirizzato al sistema di accodamento e dovrai effettuare un nuovo accesso;
– in caso di richiesta di rimborso si consiglia di avere con sé iban, copia elettronica del giustificativo di spesa in formato PDF, JPG o PNG (max 3MB) e partita iva dell’esercente;

Come funziona?
Il buono mobilità può essere fruito utilizzando una specifica applicazione web e prevede due fasi.
Fase 1 (dal 4 maggio 2020 fino al 3 novembre e non oltre il 31 dicembre 2020): è previsto il rimborso al beneficiario; per ottenere il contributo è necessario conservare il documento giustificativo di spesa (fattura o altra documentazione commerciale valida ai fini fiscali di cui al D.M. 7 dicembre 2016, pubblicato nella GURI del 29 dicembre 2016, n. 303) e allegarlo all’istanza da presentare mediante l’applicazione web.
Fase 2 (dal giorno 3 novembre): è previsto lo sconto diretto da parte del fornitore del bene/servizio richiesto, sulla base di un buono di spesa digitale che i beneficiari potranno generare sull’applicazione web.
In pratica gli interessati dovranno indicare sull’applicazione web il mezzo o il servizio che intendono acquistare e la piattaforma genererà il buono spesa digitale da consegnare ai fornitori autorizzati per ritirare il bene o godere del servizio individuato

A chi è destinato il buono?
Possono usufruire del buono mobilità per l’anno 2020 i maggiorenni che hanno la residenza (e non il domicilio) nei capoluoghi di Regione (anche sotto i 50.000 abitanti), nei capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti), nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti e nei comuni delle Città metropolitane (anche al di sotto dei 50.000 abitanti).

facebook
2.095