PopSockets

Brunico: Pontebba Aquile FVG traballa ma non cade e ora è al terzo posto

aquile

Pontebba, 15 dicembre 2011 – Incredibile match a Brunico: un cinico Pontebba traballa ma non cade e ora è al terzo posto grazie alla sesta vittoria nelle ultime sette gare
Un micidiale Pontebba cinico come non mai, un Petizian praticamente impenetrabile che diventa il custode di Fort Knox e una doppietta del sempre più capocannoniere DeVergilio (nella foto di Nicolò Pesaro), regalano alle Ice Hockey Aquile FVG un’incredibile e insperata vittoria (la sesta nelle ultime sette gare) facendole salire così al terzo posto in solitaria. Leggendo i numeri si potrebbe pensare a una partita dominata dal Val Pusteria (53 tiri a 18) e in parte è stato davvero così, ma la realtà restituita dal ghiaccio è tutta un’altra storia e narra di un Pontebba che esulta, subisce, traballa, ma resta aggrappato con le unghie a un match che a Brunico ricorderanno come uno degli incubi peggiori. Il team di Pokel è costretto a lasciar sfogare i padroni di casa che rimontano lo 0 a 1 iniziale, vanno in vantaggio, ma hanno la colpa di non riuscire mai a piazzare il colpo del definitivo ko. I friulani, invece, creano poche azioni pericolose eppure timbrano il cartellino quel tanto che basta per portare a casa due punti d’oro e ammutolire i 1500 della Leitner Solar Arena.

Nelle Aquile, costrette – come previsto – a fare a meno di Tomko, esordisce il nuovo back-up Simon Fabris e trova spazio anche un acciaccato Waddell. Tra i Lupi assaggia il primo ghiaccio casalingo Watson con coach Kivela che può contare anche su Erlacher e Kelly. Fuori Bona, DiCasmirro e Ling. I primi venti minuti sono piacevoli e dimostrano che entrambe le formazioni vogliono subito mettere il naso avanti. A partire meglio è il Pontebba pericoloso prima con Iannone e poi a segno con un preciso rasoghiaccio nell’angolino basso del top scorer DeVergilio (2.01) ben lanciato da Goebel. Il Brunico risponde attaccando a testa bassa e si fa pericoloso con Willeit. I gialloneri si vedono annullare una rete per una carica su Petizian, ma il pareggio è nell’aria e arriva puntuale all’8.08 grazie a Kelly. Gli altoatesini proseguono la loro pressione offensiva e trovano anche la rete del sorpasso (16.30) in power play con Cullen.

Un taglio pericoloso di Milovanovic non sfruttato al meglio da parte delle Aquile è una delle poche azioni degne di nota di un periodo centrale meno entusiasmante del primo. Il gioco del Pontebba è spesso spezzettato dalla pressione pusterese che non diminuisce e rende sempre meno facile il controllo del puck da parte dei bianconeri. Nicoletti ci prova dalla blu in power play senza fortuna mentre dall’altra parte è Petizian che deve fare gli straordinari per abbassare sempre la saracinesca contro gli attacchi pusteresi.

Il Val Pusteria continua a creare una grande mole di occasioni favorevoli sprecandole tutte e permettendo così alle Aquile di tornare in partita. A inizio drittel Ihnacak per poco non approfitta di un errore difensivo chiamando Stromberg a una delle poche parate della serata. I Lupi continuano a fare la partita, il Pontebba si chiude e ogni tanto prova ad allentare la tensione. Ti aspetti che il Brunico prenda il largo e invece i bianconeri sono bravi a contenere le sfuriate offensive locali tenendo il risultato inchiodato sul minimo vantaggio fino a 81 secondi dalla fine. L’incubo giallonero inizia sullo scadere di una superiorità con il penalty killing friulano che si rivela ancora mortifero: Ihnacak ruba disco e va giù facendo secco un esterefatto Stromberg. Si va tutti all’overtime con ancora le Aquile a soffrire in inferiorità. Passato il peggio arriva il secondo sberlone per i Lupi: è ancora DeVergilio, a 7 secondi dai rigori, a infilare il goalie avversario prima che si scateni l’ennesima, inutile, rissa con Max Oberrauch punito con la penalità partita. I Lupi escono dal ghiaccio con la coda tra le gambe mentre Pontebba esplode di gioia.

Lupi Fiat Professional Val Pusteria – Ice Hockey Aquile FVG 2:3ot (parziali 2:1; 0:0, 0:1, 0:1)

Reti: 2.01 (0:1pp) DeVergilio (Goebel/Waddel), 8.08 (1:1) Kelly (Oberrauch/Scandella), 16.30 (2:1pp) Cullen (Tauber/Jensen), 58.39 (2:2pk) Ihnacak (Nicoletti/Rigoni), 64.53 (2:3) DeVergilio (Iannone/Nicoletti)

Tiri: Val Pusteria 53 (17, 23, 8, 5) – Pontebba 18 (2, 3, 8, 5)

Penalità: Val Pusteria 45 (10, 4, 6, 25) – Pontebba 22 (8, 4, 10, 0)

Lupi Fiat Professional: Stromberg (Hopfgartner); Magnan, Persson, Hofer, Willeit, Kelly, Mair; Oberrauch, Tauber, Jensen, Tomasini, Schweitzer, Obermair, Erlacher, Watson, Cullen, Scandella. Coach: Kivela

Ice Hockey Aquile FVG: Petizian (Fabris); De’ Gravisi, Ricca, Milovanovic, Anderson, Nicoletti, Waddell; Goebel, Pace, Nicolao, Rezzadore, Giugliano, Rigoni, Tartaglione, DeVergilio, Iannone, Ihnacak, Rizzo. Coach: Pokel

Arbitri: Soraperra (Pardatscher/Tschirner)

facebook

Lascia un commento

565