Bullismo, incontro per illustrare la situazione nelle nostre scuole

I fenomeni di bullismo e cyberbullismo negli ultimi anni hanno visto innalzarsi il livello di pericolosità e il rischio di conseguenze per le vittime. Questo il tema portante della conferenza che i Comuni di Pordenone e Roveredo in Piano – nell’ambito delle attività del Corpo intercomunale di Polizia locale – organizzano per martedì 2 maggio 2017 alle 18.30 nella sala consiliare della Provincia (largo San Giorgio, 12), intitolata “Bullismo e cyberbullismo. La percezione dei ragazzi e le azioni degli adulti”.

» Ulteriori informazioni sull’evento

Relatore dell’incontro, rivolto principalmente a genitori e insegnanti ma aperto a tutti, il prof. Daniele Fedeli, docente presso l’Università degli Studi di Udine, esperto e autore di numerosi saggi in materia.

In questa occasione saranno illustrati e discussi risultati di uno studio del fenomeno del bullismo effettuato nelle scuole di Pordenone e Roveredo in Piano, che si è concluso nel mese di febbraio 2017. Saranno inoltre trattati aspetti legati a rischi e responsabilità che tutti gli educatori devono conoscere.

In una lettera che il comandante della Polizia locale Stefano Rossi ha indirizzato ai genitori, si anticipano quali sono le principali tendenze emerse in questo studio:

  • chi viene fatto bersaglio di bullismo non sempre ha a disposizione le risorse necessarie per farvi fronte e spesso non trova supporto;
  • sempre meno i ragazzi assumono il ruolo di “difensori delle vittime” mentre aumentano gli osservatori che non si sentono coinvolti;
  • l’uso dei social media è spesso troppo disinvolto, anche per uno scarso controllo da parte dei genitori;
  • gli adulti di riferimento sembrano sottovalutare o ignorare l’esistenza e le conseguenze del bullismo e non attivano di conseguenza azioni di controllo, sostegno e accompagnamento ai ragazzi in difficoltà.

Questa iniziativa è un nuovo tassello nel piano pluriennale di azioni, voluto dall’amministrazione comunale di Pordenone, volto a prevenire il disagio giovanile e a contrastare con un’azione sistematica e coordinata questo fenomeno di prevaricazione e violenza che purtroppo riguarda anche molti nostri giovani.

» STOP BULLISMO, le iniziative del Comune di Pordenone

Powered by WPeMatico

facebook
602