Buoni Spesa a Grado. Come richiederli

Il Governo ha stanziato dei fondi a favore dei Comuni per supportare coloro che stanno subendo le conseguenze delle misure restrittive messe in atto per limitare la diffusione del contagio del COVID-19.
Le risorse, che per il Comune di Grado ammontano a euro 42.836,64, sono destinate ad aiutare in particolare quei cittadini che in questi giorni di emergenza incontrano difficoltà nell’acquisto di generi alimentari.
I buoni-spesa di solidarietà alimentare, dal valore di 25 euro /50 euro ciascuno, sono validi per l’acquisto di generi alimentari (compresi prodotti per l’igiene della casa e personale) esclusi alcolici, supralcolici e sigarette; la determinazione complessiva del buono varia a seconda dei componenti del nucleo familiare così come indicato nello stato di famiglia anagrafico: 150 euro per il singolo, 300 euro per 2 persone, 350 euro per 3 persone , 450 euro per 4 persone , 600 euro per 5 e più persone. 

Solo un componente della famiglia può presentare richiesta di buoni spesa.

REQUISITI

  • disponibilità finanziarie liquide al 31 marzo inferiore a 5.000,00 euro;
  • aver subito la riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare per una delle seguenti cause: perdita di lavoro senza ammortizzatori sociali, mancato inizio lavoro stagionale, perdita del lavoro precario, sospensione o forte contrazione dell’ attività di lavoro autonoma, perdurare della condizione di inoccupazione o di indigenza, attesa di ammortizzatori sociali non ancora liquidati;
  • non fruire di rendite superiori a 500,00 euro mensili (con il termine “rendite” si intendono rendite patrimoniali quali cedole di titoli, affitti, locazioni…)

COME RICHIEDERE I BUONI SPESA

La domanda, sotto forma di dichiarazione sostitutiva, per richiedere i Buoni Spesa va compilata online collegandosi al seguente link: domanda per il bonus alimentare

Si raccomanda di compilare accuratamente tutti i campi presenti nel modulo, ad evitare che , in caso di dichiarazioni imprecise o carenti, gli uffici debbano contattare l’utente per richiedere l’integrazione necessaria, il che comporterebbe un rallentamento nell’evasione della domanda e conseguentemente nell’erogazione dei buoni.
In caso di dubbi, si invita a scrivere il quesito all’indirizzo email [email protected] , indicando  ilnumero di telefono al quale essere eventualmente richiamati.
Solo chi non ha la possibilità di collegarsi ad Internet può telefonare al numero 0431896432-420 per avere chiarimenti, per valutare la situazione e concordare le modalità di inoltro della domanda, dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.00.

SOLTANTO UN COMPONENTE IL NUCLEO FAMILIARE potrà fare domanda dei buoni spesa.

CRITERI DI CONCESSIONE DELLE PREVIDENZE

I buoni spesa saranno erogati tenendo conto della data di arrivo della domanda e fino ad esaurimento dei fondi. L’analisi verrà condotta per nuclei familiari e non per individui, sulla base delle informazioni già note agli uffici comunali e alla dichiarazione sostitutiva di cui al punto precedente. L’erogazione avverrà senza la formazione di alcuna graduatoria o attribuzione di punteggi in base all’ordine di arrivo della domanda. Verrà data priorità a nuclei familiari privi di altro sostegno come indicato nell’Ordinanza Protezione Civile n. 658 del 29 marzo 2020).

CONSEGNA DEI BUONI

Ogni cittadino richiedente riceverà via email o tramite una telefonata le indicazioni sul giorno e l’orario in cui presentarsi per il ritiro dei buoni.

COSA OCCORRE COMUNICARE

E’ necessario compliare il modulo online collegandosi a questo link comunicando  i propri dati anagrafici, il numero di cellulare, l’indirizzo e-mail. 
È inoltre richiesto di specificare la composizione del proprio nucleo familiare e di essere in possesso dei requisiti economici elencati alla voce “Requisiti“.

710